Home TvFilm«Questione di karma», la strana famiglia di Fabio De Luigi e Stefania Sandrelli

«Questione di karma», la strana famiglia di Fabio De Luigi e Stefania Sandrelli

Nel film, in prima visione tv in chiaro, sono madre e figlio. E poi c'è un papà/marito «reincarnato» interpretato da Elio Germano. Cast, trama e trailer

Foto: Elio Germano, Stefania Sandrelli e Fabio De Luigi

05 Settembre 2018 | 17:12 di Paolo Fiorelli

Karma: «nella religione e filosofia indiana, indica il frutto delle azioni compiute da ogni vivente, che influisce sulla rinascita nella vita susseguente». Il dizionario Treccani spiega bene il termine; e la commedia «Questione di karma» con Fabio De Luigi ed Elio Germano lo mette in scena con un grazioso tocco surreale. De Luigi interpreta uno stralunato riccone convinto di aver ritrovato suo papà «reincarnatosi» in un certo Mario. E quest’ultimo, che ha tantissimi debiti e pochissimi scrupoli, non tarderà ad approfittarne, nonostante le perplessità della mamma della vittima (una Stefania Sandrelli svampita almeno quanto suo «figlio»). Ma questo, naturalmente, è solo l’inizio del gioco...

De Luigi, il suo personaggio ci fa o ci è?
Fabio De Luigi: «No guardi che il mio Giacomo non è uno stupido, eh? È solo rinchiuso in un mondo tutto suo. Si appassiona di filosofia e arti orientali, ma non frequenta nessuno. È  un candido».

Anche la madre sembra un po’ svampitella...
Stefania Sandrelli: «No guardi è proprio ‘na matta!  Fa certe cose assurde... Tanto che io dicevo al regista: “Mi fido ma non farmi fare brutte figure, eh?” Perché io tendo a fidarmi sempre, proprio come lei. Ma ho imparato che, a fidarsi troppo, si rischia di essere feriti».

Il film affronta il tema della reincarnazione. Vi siete mai chiesti che personaggio del passato potreste essere stati, in una vita precedente?
De Luigi: «Non dico Napoleone perché è la risposta dei matti. Magari un grande attore di inizio Novecento, un’epoca che mi affascina molto, tipo Rodolfo Valentino... Ah no, ci sono. Un campione di baseball come Joe Di Maggio. Che in più aveva anche Marilyn Monroe».
Sandrelli: «Vale anche un animale? Perché a me piacerebbe essere un gatto o un cane. E ancora di più un’asinello. Adoro gli asinelli, lavorano un sacco e sono sempre buoni e gentili».

A proposito di bontà, per De Luigi questo non è il primo personaggio del genere. Fabio, ma come fa a essere sempre così buono?
De Luigi: «Guardi che fingersi buoni è il massimo della cattiveria».
Ma via, lei è più buono dei boyscout che aiutano le vecchiette a traversare la strada.
De Luigi: «Non ho mai aiutato una vecchietta ma non escludo di farlo. E comunque conosco boyscout cattivissimi».
Sandrelli: «Io invece sarò presto una criminale, anche se dilettante, eh... Nel film “Il crimine non va in pensione” (in uscita il 16 marzo, ndr) con Franco Nero e Orso Maria Guerrini formo una banda di pensionati rapinatori!».

Il personaggio interpretato da Elio Germano, invece, è una bella carognetta...
Sandrelli: «Sì, ma a un certo punto si sentirà “responsabile” nei confronti dell’ingenuone che sta sfruttando».
De Luigi: «E nasce un’amicizia. Ho accettato il copione soprattutto perché è una grande, insolita, stravagante storia di amicizia».
Cosa farebbe per un amico in più?
De Luigi: «Cocciante cantava “andrei a piedi certamente a Bologna». Ecco, lo potrei fare anche io. Da Santarcangelo di Romagna, dove vivo, sono 100 chilometri abbondanti. Poi però gli chiederei il perché della scarpinata, e spero che abbia una buona risposta!».

Ma lei presterebbe a un amico un sacco di soldi, come fa Giacomo?
De Luigi: «Beh, ci vorrebbe proprio un motivo grave. Per ora ho prestato cifre più piccole. È chiaro che se presti soldi a un amico devi entrare nell’ordine di idee che non te li ridarà. Più che altro è un regalo».

Le va di diventare mio amico?
De Luigi: «Grazie, ma di amici così ne ho già a sufficienza!».

Cast

Genere: Commedia
Uscita: 2017
Durata: 90'
Regista: Edoardo Maria Falcone
Cast: Elio Germano, Fabio De Luigi, Stefania Sandrelli, Daniela Virgilio

Trama

Il primogenito di una famiglia molto facoltosa, Giacomo, ha un'attrazione particolare per l'esoterismo. Quando era ancora piccolo, il padre, suicida, lo ha abbandonato e lui da quel giorno cerca di colmare il vuoto. Un giorno un guru gli dice che il padre si è reincarnato in un certo Mario Pitagora. Scatta immediatamente la ricerca di quest'uomo misterioso, trovandolo, Giacomo vuole dare un senso alla sua vita. L'atteso incontro però gli riserverà delle sorprese, Mario non è esattamente l'uomo che si aspettava...

Trailer