“Ricordati di me”: cast, trama e trailer

Una commedia del 2003 diretta da Gabriele Muccino, con Laura Morante, Fabrizio Bentivoglio e Monica Bellucci

Ricordati di me  Credit: © Fandango
19 Giugno 2021 alle 12:31

Dopo il grande successo de L’ultimo bacio, nel 2003 Gabriele Muccino ci riprovò tornando dietro la macchina da presa per Ricordati di me, una commedia che ne riprende atmosfere e ambientazione. Film che è la storia di Carlo, Giulia, Valentina e Paolo. Una famiglia come tante, lui agente assicurativo e scrittore mancato, lei insegnante che ha dovuto mettere da parte il sogno di fare l'attrice; due figli rispettivamente di diciassette e diciannove anni, una che sogna di fare la velina in un programma televisivo, l'altro che sta per finire la scuola, tra insicurezze e una generale sensazione di essere perennemente fuori posto. Un equilibrio precario, che nasconde incomprensioni, rancori troppo a lungo taciuti, questioni irrisolte; basterà l'incontro di Carlo con una vecchia amica a far precipitare il tutto.

Il trailer

Il cast

Monica Bellucci (Alessia), Fabrizio Bentivoglio (Carlo), Laura Morante (Giulia), Silvio Muccino (Paolo), Nicoletta Romanoff (Valentina), Gabriele Lavia (Alfredo), Enrico Silvestrin (Stefano), Silvia Coen (Elena)

La trama

La famiglia Ristuccia è apparentemente normale e unita, ma ogni suo componente nasconde una profonda insoddisfazione: Carlo, il capo-famiglia, che da giovane voleva diventare uno scrittore, lavora con scarso successo per una società di assicurazioni, fantasticando sulla possibilità di completare il romanzo iniziato in gioventù; Giulia, sua moglie, è una professoressa di lettere che aspira a diventare attrice, ma quando si lancia nella preparazione di uno spettacolo teatrale, perché infatuata dal regista (che in realtà è omosessuale, ma solo lei sembra non accorgersene), finisce prigioniera dei suoi complessi e delle sue paure; Paolo, il figlio, è un ragazzo insicuro che non riesce a dichiararsi alla ragazza che gli piace perché si sente invisibile e teme di essere un fallito; Valentina, la secondogenita, vive nell'ossessione di diventare una velina e pur di riuscirci è disposta a scendere a qualsiasi compromesso, costruendosi un'immagine di ragazza spietata e senza scrupoli che in realtà maschera le inevitabili fragilità di una diciottenne. Tutti si sentono disperatamente soli e, non sapendo stabilire relazioni autentiche con gli altri componenti della famiglia, cercano a loro modo di uscire dall'incubo di una vita che sembra avviarli sulla via dell'oblio (da qui il titolo del film). L'ingranaggio si rompe quando Carlo incontra la sua vecchia fiamma, Alessia, e comincia con lei una relazione extra-coniugale, senza far nulla per nasconderla ai suoi familiari: da quel momento, Giulia cade nella disperazione più totale e tutto l'assetto familiare va in pezzi, rivelando la sua enorme fragilità. Nel frattempo, Alessia decide di lasciare marito e figli e fissa per telefono un appuntamento con Carlo per fuggire con lui. La telefonata scatena l'ennesima lite tra Carlo e Giulia, ma, quando Carlo esce di casa inseguito dalla moglie, viene investito da un'auto.

Seguici