Home TvFilmSu Iris arriva un ciclo di storie sui diritti civili

Su Iris arriva un ciclo di storie sui diritti civili

Iris propone la rassegna di film Human Rights, con l’introduzione della giornalista Stella Pende

Foto: Una scena del film "Barriere"  - Credit: © Paramount Pictures

01 Ottobre 2020 | 8:46 di Antonio De Felice

Sono profonde le riflessioni che da mesi l’opinione pubblica si pone sul tema della discriminazione verso le persone di colore, le donne, i poveri, i disabili, i malati. Un ulteriore e significativo spunto verso la comprensione di questa piaga mondiale lo offre “Human Rights”, la rassegna cinematografica in onda da lunedì 5 alle 21.15 su Iris.

In 11 serate vengono proposti 18 film sul tema dell’emarginazione sociale e per ogni puntata c’è un’introduzione curata da Stella Pende, giornalista di Mediaset da sempre impegnata in difesa dei deboli: a lei il compito di spiegare per ogni pellicola valore, contesto e significato.

Il ciclo si apre con la prima visione “Barriere”, diretto, oltre che interpretato, da Denzel Washington e con Viola Davis, premiata con l’Oscar e il Golden Globe. Nella stessa serata c’è anche “Il colore viola” di Steven Spielberg con Whoopi Goldberg e Oprah Winfrey. Tra le altre pellicole in programmazione: “Mandela - La lunga strada verso la libertà” (il 12/10), “The blind side” (il 19/10) sul tema dell’inclusione, “The Butler” con Forest Whitaker (il 26/10), “Race Il colore della vittoria” (il 2/11), “L’isola dell’ingiustizia - Alcatraz” (il 16/11) sulle condizioni dei detenuti, “The danish girl” (il 30/11), storia del primo uomo che si operò per cambiare il proprio sesso. Per l’ultimo giorno della rassegna, infine, un’altra prima tv: “BlacKkKlansman” (il 14/12) di Spike Lee, vincitore di un Oscar per la Miglior sceneggiatura non originale.