Home TvFilm“The Irishman”: cast, trama e trailer. Il nuovo film di Martin Scorsese è imperdibile

“The Irishman”: cast, trama e trailer. Il nuovo film di Martin Scorsese è imperdibile

Il film con Robert De Niro, Joe Pesci e Al Pacino è disponibile dal 27 novembre su Netflix

Foto: Joe Pesci, Robert De Niro e Al Pacino in "The Irishman"  - Credit: © Netflix

19 Novembre 2019 | 15:56 di Giulia Ausani

“The Irishman”, il nuovo e bellissimo film di Martin Scorsese con Robert De Niro, Joe Pesci e Al Pacino, è arrivato su Netflix il 27 novembre.

Tratto da una storia vera, “The Irishman” racconta la vita di Frank Sheeran (De Niro), detto appunto The Irishman, l’Irlandese, un sicario della mafia colluso con la famiglia Bufalino. Dagli anni 50 a oggi, la sua storia personale si intreccia con quella del Paese, ripercorrendo eventi cardine della storia americana contemporanea e mostrando lo stretto legame tra politica e criminalità organizzata.

Trama

Basato sul saggio “L’irlandese. Ho ucciso Jimmy Hoffa” dell’ex investigatore e procuratore Charles Brandt, “The Irishman” ripercorre la vita di Frank Sheeran (Robert De Niro) detto l’Irlandese, un delegato sindacale ed ex autista colluso con la mafia e in particolare con la famiglia Bufalino.

Dalla casa di riposo in cui è ricoverato, Frank ripensa alla sua vita e in particolare alla sua carriera da sicario per conto della famiglia Bufalino, in un racconto che copre diversi decenni della storia americana contemporanea, fino alla scomparsa del leggendario sindacalista Jimmy Hoffa (Al Pacino).

Trailer

Cast e personaggi

Robert De Niro nei panni del protagonista Frank Sheeran, Joe Pesci in quelli del mafioso Russell Bufalino e Al Pacino in quelli del sindacalista Jimmy Hoffa ci regalano delle grandiose interpretazioni (non a caso i critici già parlano di nomination assicurata agli Oscar per tutti e tre e in particolare per Joe Pesci come miglior attore non protagonista).

Martin Scorsese era fermamente deciso a non usare altri attori per le versioni meno attempate dei tre personaggi, ragion per cui è ricorso alla cgi per ringiovanire De Niro, Pacino e Pesci. Al risultato, che in un primo momento può risultare un po’ straniante, ci si abitua in fretta come ci si potrebbe abituare a un trucco di scena particolarmente elaborato.

«La cgi è l’evoluzione del trucco» ha detto Scorsese in conferenza stampa. «Sai che gli attori non sono davvero così giovani o così anziani, ma accetti l’illusione». «È certamente una tecnologia innovativa, ma alla fine ciò che conta è la storia» ha commentato Pacino. «Ho visto il film prima della fase di post-produzione e anche senza cgi l'ho trovato convincente».

Nel cast ci sono anche Bobby Cannavale, Anna Paquin, Stephen Graham, Harvey Keitel e Ray Romano.

L'epopea gangster

C’è chi ha paragonato “The Irishman” a “C’era una volta in America” di Sergio Leone. «Le somiglianze sono che sono film molto lunghi e in tutti e due c’è Bob [De Niro]» ha detto ridendo Scorsese. «Non potrei mai ricreare ciò che ha fatto Sergio» ha aggiunto. Ma “The Irishman” è davvero una grande epopea gangster che è un po’ l’evoluzione di “Quei bravi ragazzi” e degli altri film di genere di Scorsese: è quasi un’elegia del gangster movie, a cui viene tolto tutto il lato glamour per una visione più personale e a tratti decadente, una riflessione sull’ambizione, i ricordi e la vecchiaia.

«Negli Anni 70 avevamo trent’anni e ora siamo molto più vecchi» ha detto Scorsese. «Speriamo che grazie all’età qualcosa sia cambiato, di esserci evoluti, di essere diventati in qualche modo più profondi e che questo si veda anche nel film e nelle interpretazioni. Speriamo di aver fatto un passo in avanti e non di aver semplicemente replicato una cosa fatta già anni fa». Spoiler: ci sono riusciti.