Home TvFilm“Una poltrona per due”: trama, cast e curiosità

“Una poltrona per due”: trama, cast e curiosità

Pensate di sapere tutto sulla pellicola con Dan Aykroyd ed Eddie Murphy? Il film di John Landis è un imperdibile classico di Natale

Foto: Dan Aykroyd ed Eddie Murphy in "Una poltrona per due"  - Credit: © Paramount

18 Dicembre 2019 | 17:44 di Redazione Sorrisi

Ci sono dei film che non si può proprio fare a meno di vedere e rivedere ogni anno. Appuntamenti immancabili che ci trascinano nel giusto clima delle feste e senza i quali non sembrerebbe nemmeno Natale: "Una poltrona per due" è sicuramente uno di questi.

Fedele a una tradizione iniziata nel 1997, Italia 1 propone nei giorni delle feste la commedia con Dan Aykroyd ed Eddie Murphy. Il film girato nel 1983 da John Landis, regista anche di cult come «Animal House» e «The Blues Brothers», si è rivelato subito un grande successo e poi con il passare del tempo si è trasformato in un evergreen.

La trama

Per una scommessa tra ricchi annoiati le vite di un broker e di un senzatetto vengono stravolte. Si scambiano dunque i ruoli tra il ricco agente di cambio Louis Winthorpe, altezzoso e appagato seppur nella superficialità, e Billie Ray Valentine, un mendicante un po’ imbroglione che si spaccia per veterano di guerra. Le loro vite si incrociano la vigilia di Natale dopo uno scontro in strada. Scoperta la scommessa, i due la faranno pagare ai fratelli Duke, artefici dello scambio.

Il cast

Genere: Commedia
Titolo originale: Trading Places
Uscita: 1984
Nazionalità: Stati Uniti - USA
Durata: 116'
Regista: John Landis
Cast: Eddie Murphy, Dan Aykroyd, Jamie Lee Curtis, Bo Diddley, Tom Davis, Denholm Elliott, Alfred Drake, Al Franken, Paul Gleason, Don Ameche, Ralph Bellamy, James Belushi, Frank Oz, Kristin Holby

Le curiosità

Dan Aykroyd ed Eddie Murphy sono semplicemente perfetti nei panni di Louis Winthorpe e Billy Ray, eppure non sono stati la prima scelta. Gene Wilder e Richard Pryor, erano stati considerati per il ruolo dei protagonisti. Pryor era già impegnato e al suo posto si pensò a John Belushi ma, dopo la sua tragica morte, venne preso Eddie Murphy. Quest'ultimo chiese che Gene Wilder venisse sostituito, visto che non voleva essere considerato solo "un altro Pryor", e così venne chiamato Dan Aykroyd.

Anche il titolo non è sempre stato quello che tutti conosciamo: doveva essere "Black and White", ovvero "Bianco e nero", ma poi si optò per "Trading Places", in italiano "Posti scambiati o di scambio", espressione che fa riferimento anche ai luoghi in cui avvengono le transazioni finanziarie, come la Borsa di Wall Street in cui è ambientata la scena finale. Da noi si fece invece una scelta diversa, ribattezzandolo "Una poltrona per due".

All'interno della pellicola ci sono alcuni brevi cameo parecchio curiosi. In piccoli ruoli compaiono il regista del film John Landis, il cantante e chitarrista Bo Diddley, la sorella di Jamie Lee Curtis, Kelly Curtis, e il comico Jim Belushi travestito da gorilla.

Oltre alle musiche composte per il film da Elmer Bernstein, "Una poltrona per due" vanta una colonna sonora impeccabile, capace di passare da brani di Mozart alla disco Anni 80 di "Do You Wanna Funk" di Sylvester, senza farsi mancare due sempreverdi: "The Loco-Motion" di Little Eva e il classico natalizio "Jingle Bell Rock" cantato da Brenda Lee.