Home TvFilm«Un’indagine per Helen Dorn»: trama e perché vederlo

«Un’indagine per Helen Dorn»: trama e perché vederlo

Anna Loos e Matthias Matschke sono i protagonisti di questo film giallo del 2014 diretto dal regista tedesco Matti Geschonneck

27 Luglio 2017 | 10:14 di Giacomo Bernardi

«Un'indagine per Helen Dorn» è un film giallo del 2014, diretto dal regista tedesco Matti Geschonneck. La pellicola, pensata appositamente per la tv, è stata molto apprezzata in patria e viene ora proposta in Italia, dove il poliziesco è storicamente uno dei generi più amati. Gli interpreti principali del film sono Anna Loos e Matthias Matschkea, nei panni dei due investigatori protagonisti. Al loro fianco spiccano celebri nomi della tv tedesca come Stephan Bissmeier, Ernst Stötzner, Jörg Schüttauf, Harald Schrott, Alexander Hörbe e Volkmar Kleinert.

TRAMA

Il commissario Helen Dorn (Anna Loos) e l'agente Gregor Georgi (Matthias Matschkea) si ritrovano a indagare assieme sul brutale omicidio di una giovane infermiera, il cui cadavere è emerso dalle acque del Reno. Gli evidenti segni di abusi e torture sul corpo della vittima, ricordano tre terribili casi d'aggressione avvenuti quattro anni prima e riconducibili all'ex insegnante Michael Cornelius, ora in prigione. Seguendo questa pista, Helen e Gregor lavorano giorno e notte per arrivare alla verità. E il rapporto di lavoro tra i due, con il tempo, si trasforma in qualcosa di più.

PERCHÉ VEDERLO

Anna Loos, la celebre attrice tedesca, ha un carisma, una presenza scenica e un'abilità espressiva che lasciano senza fiato. La sua intesa con Matthias Matschkea sul set è naturale e i dialoghi tra i due risultano sempre divertenti, incalzanti e originali. Il regista Matti Geschonneck porta in scena tutti i tratti caratteristici del giallo-poliziesco: la collaborazione più o meno facile tra due investigatori, il mistero, l'intreccio enigmatico e la verità che viene a galla solo sul finale. Improvvisa e inaspettata. Un film coinvolgente e a tratti sorprendente, che non lascerà delusi i telespettatori.