Home TvFuoriclasse 3: analisi degli ascolti

Fuoriclasse 3: analisi degli ascolti

La terza stagione della fiction con Luciana Littizzetto ha avuto meno successo della seconda ed è stata segnata dalla sfida con la telenovela Il Segreto su Canale 5

Foto: Luciana Littizzetto e Ninni Bruschetta

11 Maggio 2015 | 10:29 di Francesco Chignola

Si è conclusa ieri la terza stagione di Fuoriclasse, fiction basata sui libri di Domenico Starnone in onda su Raiuno dal 2011. I quattro episodi di questa annata della serie con Luciana Littizzetto è stata segnata, negli ascolti, dalla sfida con la telenovela Il Segreto su Canale 5.

Delle domeniche occupate da questa sfida, infatti, Fuoriclasse se ne è aggiudicata, a conti fatti, tre su quattro. Ma quasi sempre per una forbice ridotta e con ascolti ben inferiori a quelli della seconda stagione, andata in onda nel marzo 2014 contro il Grande Fratello.

Si parte il 19 aprile quando il debutto di Fuoriclasse riesce ad avere la meglio sul Segreto: 16,2% è lo share di Canale 5 contro il 17,3% delle nuove storie della professoressa Passamaglia. L'esordio però è sostanzialmente meno d'impatto rispetto al 20.82% (e oltre 6 milioni di spettatori) di quello della seconda stagione, in onda il 10 marzo 2014.

La forbice tra le due fiction si stringe con la seconda puntata il 26 aprile quando lo share del segreto (17,2%) cresce avvicinandosi a quello, perlopiù costante, di Fuoriclasse (17,4%). La situazione è di sostanziale parità. Il sorpasso a sorpresa avviene però il 3 maggio, quando Fuoriclasse perde quasi un punto percentuale (16,6%) di fronte all'implacabile stabilità (17,5%) del Segreto.

Nella sua serata finale, Fuoriclasse 3 riesce a recuperare il dominio della serata, ma davvero per un soffio. Se il secondo episodio del 10 maggio riesce a conquistare una media ben superiore (20,14% di share) la media delle due puntate si assesta sul 18,3% contro il 17,9% del Segreto. La fiction con la Littizzetto vince quindi la sua ultima serata di nemmeno mezzo punto.