Home TvGiovanni Vernia, ospite fisso a “Dritto e rovescio”: «Ridere elimina lo stress»

Giovanni Vernia, ospite fisso a “Dritto e rovescio”: «Ridere elimina lo stress»

Da qualche puntata ha fatto il suo ingresso al talk di attualità condotto da Paolo Del Debbio. E subito ha conquistato il pubblico con la sua comicità

Foto: Giovanni Vernia

11 Aprile 2019 | 09:15 di Simona De Gregorio

Da qualche puntata ha fatto il suo ingresso a "Dritto e rovescio", il talk di attualità condotto da Paolo Del Debbio. E subito Giovanni Vernia ha conquistato il pubblico con la sua comicità.

Giovanni come è arrivato a "Dritto e rovescio"?
«La dirigenza di Mediaset mi ha convocato e mi è stato chiesto di portare un tocco di satira nel programma. Avevano visto sui social i miei video “Un giorno capirai”, in cui spiego a mio figlio fatti di attualità e di cronaca e ne sono rimasti colpiti».

Infatti continua a proporli anche nella trasmissione a conclusione dei suoi interventi...
«Sì, su Internet hanno avuto un buon successo e sono un ottimo spunto per aprire un dibattito o far riflettere su un determinato tema».

Come nasce la satira che presenta?
«Da una selezione di ciò che accade durante la settimana. Si tratta per lo più di satira politica e il mio intento è quello di affrontare argomenti seri in modo leggero. Non si vuole attaccare o colpire nessuno, semplicemente allentare la tensione che ruota intorno a determinate vicende. L’umorismo è un ottimo antistress».

È leggero anche nella vita?
«Eccome! Altrimenti non credo che avrei gli stimoli per fare questo lavoro. Io mi sento bene quando riesco a regalare un sorriso a chi mi sta intorno. Sono una sorta di medico dell’anima (ride)».

Segue i suoi colleghi comici in tv?
«Certo. Li guardo sia per imparare sia per non ripetere cose già viste.

C’è qualcosa che la intristisce?
«La rabbia, sempre più diffusa. La gente, per esempio, si sfoga sui social con una cattiveria inaudita. E tutti sono bravi a giudicare ma mai a giudicarsi».

I suoi progetti imminenti?
«In estate andrò a New York per portare a teatro il mio spettacolo comico in inglese “Just One Night to become Italian”, dove insegno agli americani a diventare italiani. E poi sto lavorando a un programma televisivo tutto mio molto moderno e nuovo».

Un giorno capirai