Home TvMina, Modugno e Claudio Villa. Che anno era?

Mina, Modugno e Claudio Villa. Che anno era?

Abbiamo sfogliato i numeri estivi di Sorrisi del passato. Indovinate a quando risalgono queste foto...

31 Luglio 2017 | 12:00 di Alessandro Alicandri

1.

look di tendenza

Mina (oggi, 77 anni) grazie a «Canzonissima» ottiene successo tra mille critiche. «La sua voce è un attentato al bel canto» scrivono. La pettinatura alla Mina è di gran moda.

2.

un salto... di carriera

Pochi anni prima di dare il via alla sua carriera nel cinema e in tv, Lelio Luttazzi (1923-2010), diviso tra rivisitazioni di classici swing e radio, apre a Sorrisi le porte della sua casa. 

3.

Tutti al mare!

Prima della tournée in Sudamerica, Domenico Modugno (1928-1994) si gode un periodo di relax in Italia con la moglie Franca Gandolfi e i figli. 

4.

Un «barcarolo» alla radio

Claudio Villa (1926-1987) con il figlioletto Mauro, nato dall'amore con la doppiatrice Miranda Bonansea. 17 anni dopo, padre e figlio fondano «Radio Lazio».

Altri indizi

1. Il successo dell'estate è «Lentischi e Fichi d'India». È la stagione degli urlatori e tra i più amati c'è Joe Sentieri (1925-2007), denominato «il cantante del saltello» perché conclude le sue esibizioni con un grande salto. Questa è la sua rivisitazione di un classico popolare. 

2. Il gossip del momento è la storia tra Tony Curtis e Marilyn Monroe. A fine estate arriva nei cinema italiani il film «A qualcuno piace caldo», ma fa già discutere una presunta storia d'amore tra i due attori protagonisti. La relazione verrà confermata (da lui, in un memoriale) solo nel 2009. 

3. L'invenzione più IMPORTANTE è la prima vera cintura di sicurezza. Il 13 agosto la Volvo introduce il dispositivo a doppia fascia che in caso di incidente evita l'impatto del passeggero con l'abitacolo.

4. Il giocattolo più amatoè la Barbie. Viene prodotto il primo modello della bambola diventata poi la più venduta al mondo. In quel periodo ha i capelli scuri, un costume zebrato e non è ancora snodabile.

5. Il libro dell'estate è «Il povero Piero». Achille Campanile, critico televisivo de «L'Europeo», pubblica «Il povero Piero», romanzo che tratta con ironia il tema della morte, diventato un brillante spettacolo teatrale.

Soluzione

Millenovecentocinquantanove.