Home TvNews e Anticipazioni90° minuto compie 45 anni, il debutto il 27 settembre 1970

90° minuto compie 45 anni, il debutto il 27 settembre 1970

Ideato e condotto da Paolo Valenti e Maurizio Barendson, ha cambiato le abitudini degli italiani

Foto: Paolo Valenti nel 1985  - Credit: © Olycom

27 Settembre 2015 | 10:36 di Antonio Mustara

Erano le 18 di domenica 27 settembre 1970 quando «90° minuto» andò in onda per la prima volta. La futura Rai1 si chiamava ancora Programma Nazionale e quella rubrica di 10 minuti che mostrava i risultati della prima giornata di Serie A (ma solo poche immagini, quelle dai campi di Roma e Milano) era poco più di un esperimento, destinato però a cambiare le abitudini degli italiani nel giorno di festa.

Condotto da Paolo Valenti e Maurizio Barendson, che idearono il programma con Remo Pascucci, «90° minuto» si presentò al pubblico già dalla prima puntata con la storica sigla «Pancho» di Julius Steffaro, pseudonimo del musicista olandese Jan Stoeckart.

In un'intervista rilasciata a Sorrisi nel 1973 (e ripresa da Massimo De Luca e Pino Frisoli nel libro «Sport in tv»), Maurizio Barendson ricordò così la nascita del programma:

«Novantesimo nacque tre anni fa come una piccola cosa. Valenti ed io, che siamo i presentatori, partimmo da un'idea in un certo senso concorrenziale. Come uomini di televisione, non ci era sfuggita la sproporzione fin troppo evidente sul piano informativo fra radio e Tv rispetto al campionato di calcio e allo sport in genere. E non ci andava giù, a riprova che la concorrenza può essere un ingrediente necessario per una informazione rapida e completa. La radio doveva buona parte del suo orgoglioso rilancio proprio allo sport e specialmente a Tutto il calcio minuto per minuto, che è un perfetto esempio di trasmissione-staffetta, mentre la televisione, avendo costruito il suo successo sulla potenza delle immagini, si era un po' addormentata sugli allori da questo punto di vista. Bisognava rompere quindi gli schemi. Da principio fummo visti con diffidenza e incredulità. Forse ci temevano senza dirlo, forse erano davvero convinti che il tentativo sarebbe fallito. Non è stato così. La trasmissione, che era cominciata cautamente con una lettura di risultati, qualche telefoto e un paio di filmati, doveva in breve tempo rivelare le sue vere possibilità, che erano quelle di dare una documentazione, sia pure incompleta in alcuni casi, di tutte le partite di Serie A». 

Oggi il programma è condotto da Paola Ferrari con Marco Mazzocchi e va in onda su Rai2 ogni domenica di campionato alle 17.

La storica sigla di 90° minuto