Home TvNews e Anticipazioni«Alessandro Borghese – 4 ristoranti», penultima puntata in Puglia

«Alessandro Borghese – 4 ristoranti», penultima puntata in Puglia

Lo chef si avventura in Puglia alla ricerca del miglior ristorante di trulli, tra Alberobello e Noci

Foto: Alessandro Borghese in Puglia  - Credit: © Ufficio Stampa

13 Luglio 2017 | 13:04 di Manuela Puglisi

Siamo arrivati alla penultima puntata estiva di «Alessandro Borghese - 4 ristoranti» che andrà in onda giovedì 13 luglio alle 21.15 su Sky Uno HD. Questa settimana lo chef ci porta in Puglia, alla ricerca del miglior ristorante di trullo tra Bari, Taranto e Brindisi.

Come ogni settimana saranno quattro i ristoratori che, a turno, saranno invitati a mangiare nel locale di uno dei loro sfidanti e dovranno dare un voto da 1 a 10 a location, menu, servizio e conto. Il giudizio che vale di più, però, sia per esperienza che in seguito ad un'ispezione più approfondita, sarà quello del chef Alessandro Borghese. A sfidarsi per il contributo economico in palio e il titolo di miglior ristorante sono Trullo d'oro, Trulli Panoramici, Ristorante Evo (ad Alberobello) e Fè Ristorante che invece si trova a Noci.

Trullo d'oro – Alberobello

Il proprietario del Trullo d'oro è Davide e la sua forza sono gli antipasti alla pugliese. Una cucina tradizionale in continua evoluzione per un ristorante non molto lontano dalla zona più turistica di Alberobello, costituito da un insieme di 4 trulli del 1400.

Trulli Panoramici – Alberobello

La titolare e chef di quest'azienda agrituristica è Marianna, 25 anni, e Trulli Panoramici è della sua famiglia da cinque generazioni. Segue le orme della zia in cucina per la prima volta a dieci anni, oggi al suo fianco ci sono proprio la maga delle orecchiette (70 anni) e la sorella di 16 anni. Nei 18 ettari dell'azienda vengono coltivati i prodotti utilizzati nei piatti, dal formaggio agli ortaggi fino all'olio.

Ristorante Evo – Alberobello

Proprietario e chef di questa struttura è Gianvito per il quale l'olio è centrale, Evo sta infatti «per Evolution e Extra Virgin Oil». Lo staff è tutto under 30, ma la cucina si ispira a quella delle nonne pugliesi, fatta di ingredienti tradizionali, con un tocco di innovazione.

Fè Ristorante – Noci

Francesco, proprietario e chef, mette nei suoi piatti la stessa disciplina del karate, che pratica da sempre. Venti coperti, sei tavoli per sei trulli, ognuno curato nei minimi dettagli. Le pareti dei trulli vengono ridipinte ogni giorno dal padre in pensione e le ricette cambiano ogni tre mesi, seguendo la stagionalità.