Home TvNews e Anticipazioni«Baby»: di cosa parla la nuova serie originale italiana di Netflix

«Baby»: di cosa parla la nuova serie originale italiana di Netflix

La terza produzione italiana del colosso dello streaming, in arrivo a fine novembre, si ispira allo scandalo delle baby squillo dei Parioli per raccontare uno spaccato della società

21 Agosto 2018 | 12:00 di Giulia Ausani

Arriverà a fine novembre «Baby», la nuova serie originale italiana di Netflix (la terza, dopo «Suburra» e la docuserie «Juventus FC»). Diretta da Andrea De Sica e Anna Negri, la serie prende spunto dallo scandalo (vero) delle baby squillo dei Parioli per raccontare le vicende di un gruppo di adolescenti pariolini, seguendo il loro percorso alla ricerca di una propria identità e indipendenza.

Nel cast, composto da giovanissimi, troviamo tra gli altri Benedetta Porcaroli, Alice Pagani, Riccardo Mandolini, Isabella Ferrari, Claudia Pandolfi e Paolo Calabresi. Le riprese, durate tredici settimane, sono state tutte realizzate a Roma e dintorni. Ancora non è stato distribuito il trailer né è stata annunciata la data di distribuzione su Netflix, ma su Instagram è comparso l'account ufficiale della serie, con immagini che ritraggono due delle giovani protagoniste, Benedetta Porcaroli (che interpreta Chiara) e Alice Pagani (nella serie è Ludovica).

#BabyNetflix

Un post condiviso da Baby (@baby_netflix) in data: