Home TvNews e Anticipazioni«Barrio Milano»: Sky racconta «Ascesa e crollo delle gang latino americane»

«Barrio Milano»: Sky racconta «Ascesa e crollo delle gang latino americane»

La storia delle “Pandillas”, le bande di strada sudamericane, vista dall’interno con le testimonianze di ex affiliati, immagini e contributi audio esclusivi. Un documentario scritto da Lirio Abbate e diretto da Gabriele Gravagna

09 Settembre 2018 | 10:00 di Lorenzo Di Palma

La docu-serie “Barrio Milano - Ascesa e crollo delle gang latino americane”, in onda per due settimane domenica 9 settembre e domenica 16 settembre alle 21.15 su Sky Atlantic e Sky TG24, racconta dei Barrio 18, Ms13, Latin King, Trinitarios, le gang latino-americane che negli ultimi anni, senza quasi che i cittadini se ne accorgessero, hanno scatenato una guerra tra bande a Milano.

Primo appuntamento della nuova stagione de “Il racconto del reale”, il ciclo che ogni domenica su Sky Atlantic mostra l’attualità con un linguaggio contemporaneo, “Barrio Milano”, scritto da Lirio Abbate e diretto da Gabriele Gravagna, racconta il fenomeno poco esplorato in Italia delle “pandillas”, le bande di strada latinoamericane.

Presenti in vari Paesi del mondo, dal 2005 al 2017 si sono diffuse anche sotto la Madonnina. Sono gang che, armate di coltelli e machete, mettono a segno rapine e spacciano droga per autofinanziarsi. I membri sono spesso poco più che adolescenti e vivono nel culto della banda, che basa la propria supremazia sul forte senso di appartenenza e sulla violenza, utilizzata senza remore.

Oltre a delinquere infatti, le gang si combattono tra loro, in uno scontro sanguinario fatto di regole tribali e codici d’onore, di aggressività incontrollata e abuso di alcool e droga. Una furia di cui sono state vittime incolpevoli anche donne e ragazzi estranei alle bande, uccisi o aggrediti per futili motivi, come nel caso del capotreno assalito con un machete sul passante ferroviario, al quale il membro di una gang ha quasi amputato un braccio.

Il racconto è arricchito da contributi audio e video esclusivi, tra cui intercettazioni telefoniche e ambientali, tratti dagli atti di indagine, oltre che dalle testimonianze esclusive di alcuni ex affiliati, che hanno deciso di uscirne raccontando agli investigatori la verità.