Home TvNews e Anticipazioni«Basta un paio di baffi»: tornano i film di «Purché finisca bene»

«Basta un paio di baffi»: tornano i film di «Purché finisca bene»

Inizio dell’anno su Rai1 con tre storie a lieto fine dirette da Fabrizio Costa

Foto: Basta un paio di baffi  - Credit: © Rai

02 Gennaio 2019 | 13:09 di Lorenzo Di Palma

Tornano da mercoledì 2 gennaio in prima serata su Rai1, dopo il successo delle prime due serie, le storie a lieto fine del ciclo Purché finisca bene. Tre film in prima visione, tutti diretti da Fabrizio Costa, che con ironia puntano i riflettori sulla quotidianità e sulle sue innumerevoli sfide, con una particolare attenzione anche alla profondità dei sentimenti.

Il primo appuntamento è con Basta un paio di baffi, con Antonia Liskova, Sergio Assisi, Marco Bonini, Euridice Axen, Teresa Saponangelo, Michele De Virgilio, Jun Ichikawa, Claudia Lerro e Francesco Zecca. Al centro della storia c'è la passione di Sara (Antonia Liskova) che vuole diventare un grande chef e l'occasione per mettersi alla prova le viene offerta da Luca (Sergio Assisi), padrone di un ristorante rimasto senza cuoca: la chef Giada, che era anche la sua fidanzata, infatti lo ha mollato sia nel lavoro che nel privato. E proprio per questo motivo Luca vuole assumere solo un uomo, ma Sara aiutata da un suo amico gay ha già in mente uno stratagemma.

Mercoledì 9 gennaio, sempre alle 21.25, sarà poi la volta della commedia L'amore il sole e le altre stelle, con Vanessa Incontrada, Ricky Memphis, Marco Bonini, Chiara Ricci e Anna Ferzetti, racconta cosa succede quando due storici amici stufi di essere considerati dai propri genitori dei bambini decidono di fare l'amore insieme per la prima volta. Mentre Carolina Crescentini, Edoardo Pesce, Sergio Assisi, Ilaria Genatiempo, Ninni Bruschetta, Michele Venitucci, Dario Cassini, Marco Cassini e Margherita Vicario saranno invece i protagonisti di Non ho niente da perdere in onda in prima serata martedì 15 gennaio, commedia degli equivoci che racconta la storia di una ragazza ipocondriaca alla quale, un giorno, viene diagnosticato un male incurabile.