Home TvNews e AnticipazioniBataclan un anno dopo, il ricordo di Sting e in tv

Bataclan un anno dopo, il ricordo di Sting e in tv

A Parigi il musicista britannico riapre il locale dove ci fu la strage: “Fu un incubo”

Foto: “Notte di terrore a Parigi” di Christian Huleu  - Credit: © Mediaset

12 Novembre 2016 | 19:32 di Daniele Ceccherini

Sarà Sting, nella serata di venerdì 12 novembre, a un anno dagli attentati che provocarono 130 morti a Parigi, a riaprire con un suo concerto il Bataclan, dove i terroristi uccisero 93 persone, fra cui l'italiana Valeria Solesin durante un live degli Eagles of Death Metal. Fu ?un incubo?, è stata veramente ?una catastrofe?, ha commentato il cantante britannico, 65 anni, che già si esibì al Bataclan nel 1979 con i Police. I biglietti del concerto sono andati esauriti in mezz'ora e l'intero incasso sarà devoluto a due associazioni di vittime del 13 novembre.

Anche Retequattro ricorda l'anniversario di quella notte proponendo alle ore 24 di domenica 13 novembre, in prima visione il documentario ?Notte di terrore a Parigi? (?Attentats du 13 novembre: enquête sur une nuit tragique?) di Christian Huleu, uno dei più esperti narratori francesi e con informazioni esclusive e ricostruzioni 3D, a un anno esatto della strage del Bataclan e degli attentati di Parigi del 2015.