Home TvNews e Anticipazioni“Blindspot”: un flash mob a Milano

“Blindspot”: un flash mob a Milano

Simulata scena iniziale della serie che partirà a maggio su Italia 1, in cui la protagonista, nuda e tatuata, esce da un borsone

Foto: Il flash mob di Blindspot a Milano

14 Aprile 2016 | 22:03 di Lorenzo Di Palma

Uno spettacolare flash mob ha animato oggi il centro a Milano affollato da turisti e visitatori del Salone del Mobile. Il flash mob pubblicizzava “Blindspot”, la serie tv che ha avuto ascolti record in America con oltre 15 milioni di spettatori e che Italia 1 manderà in onda a maggio in prima serata.

Intorno alle 17.30, in Corso Vittorio Emanuele una voluminosa borsa grigia apparentemente abbandonata ha iniziato ad animarsi e mentre una guarda giurata - complice della messa in scena - ordinava ai curiosi di stare indietro, dalla borsa è uscita una ragazza apparentemente nuda e completamente tatuata che ha iniziato a guardarsi attorno con un certo smarrimento. La misteriosa ragazza si è fatta largo tra la folla e gli smartphone, raggiungendo Piazza San Babila, dove si è accasciata prima di essere caricata in un’auto e portata via tra la sorpresa di tutti.

In realtà la scena è l’esatta riproposizione delle immagini iniziali di “Blindspot”, la serie interpretata da Jaimie Alexander che parte di notte nel bel mezzo di Times Square a New York. Priva di memoria, la donna completamente tatuata ritrovata nel borsone viene battezzata dagli inquirenti “Jane Doe” (in Italia sarebbe qualcosa come Miss X) e presto la polizia capisce che ognuno dei tatuaggi sulla sua pelle nasconde un mistero da risolvere.