Home TvNews e Anticipazioni«Boss in incognito»: ultima puntata ad Accumoli   

«Boss in incognito»: ultima puntata ad Accumoli   

Per la prima volta nel docu-reality di Rai2 5 boss delle passate edizioni in soccorso del Salumificio Sano

Foto: Gabriele Corsi  - Credit: © Rai

02 Aprile 2018 | 13:33 di Lorenzo Di Palma

Con una puntata speciale ambientata ad Accumoli, una dei paesi più colpiti dai terremoti del 2016, si conclude lunedì 2 aprile la quinta edizione di Boss in incognito, il docu-reality di Rai2 condotto quest’anno da Gabriele Corsi.

Protagonista di questa puntata sarà infatti il Salumificio Sano, azienda fondata da Gianfranco Castelli nel 1984, specializzata nella produzione di prosciutti e salumi, che nonostante i danni subiti a seguito delle scosse, ha continuato a funzionare e a dare un importante segnale di voglia di ripresa all’intero territorio.

Di fronte all’immensa tragedia del terremoto, 5 boss delle passate edizioni del programma hanno deciso di stringersi intorno a Castelli e aiutarlo nella sua missione, per dare il loro esempio di solidarietà agli abitanti delle zone terremotate e anche per sollevare l’imprenditore dal problema di essere troppo riconoscibile.

Si camufferanno e lavoreranno sotto mentite spoglie, insieme a cinque dipendenti del Salumificio Sano: Bachisio Ledda di Mail Express Group, Eugenio Preatoni della Catena di Hotels Domina, Guido Di Stefano del Maglificio Gransasso, Giuseppe Di Martino del Pastificio Di Martino e Federico Lombardo di Monte Iato dell’Azienda Vinicola Firriato.

Un grafico in incognito: Gabriele Corsi e lo scherzo a Sorrisi

Gabriele Corsi: «Ormai è dura girare in incognito (e mi dispiace)»