Home TvNews e Anticipazioni«Bruno Barbieri 4 Hotel» fa tappa nelle Langhe

«Bruno Barbieri 4 Hotel» fa tappa nelle Langhe

Nella puntata di martedì 17 aprile lo chef ci porta a esplorare quattro hotel nella regione storica piemontese, ognuno con le sue peculiarità

17 Aprile 2018 | 9:17 di Giulia Ausani

Continua il viaggio dello chef Bruno Barbieri alla ricerca dei migliori hotel d'Italia. Martedì 17 aprile alle 21.15 su Sky Uno la quarta tappa di «Bruno Barbieri 4 hotel» ci porta nella pittoresca cornice delle Langhe. Quattro albergatori - di hotel della stessa fascia di prezzo - si sfideranno per offrire il soggiorno migliore a Barbieri, che insieme a loro passerà una notte in ogni albergo. I concorrenti dovranno valutare gli avversari dando voti a location, camera, servizi e prezzo. Anche Barbieri darà dei voti che però resteranno segreti fino alla fine della puntata.

Gli hotel

Claudia è la proprietaria di Casaforte Alba in Langa dal 2009. Torinese, si è trasferita per iniziare la sua attività proprio nel paesino  dove viveva la nonna. L'hotel è situato in una Casaforte, un'antica dimora del Seicento che durante la ristrutturazione ha rivelato diverse sorprese, come una grotta naturale con una piccola chiesa ipogea e un lago.

Elena è la proprietaria e direttrice dell’hotel di charme Duchessa Margherita a Vicoforte, nel cuneese. L’hotel, aperto da soli due anni, è un villino piemontese del 1850 decorato con tromp l’oeil Liberty del 1920. L'albergo è arredato con mobili antichi e preziosi, camini d'epoca e ceramiche ricercate per ricreare il fascino delle antiche corti nobiliari. Ognuna delle dieci camere ha il nome di un membro della famiglia reale sabauda ed è curata in maniera meticolosa per far vivere agli ospiti una vacanza principesca.

Maurizio è il responsabile dell’Antico Borgo Monchiero, un ex monastero del Settecento dell'Ordine di San Colombano recentemente ristrutturato. L’edificio, annesso al Santuario della Madonna del Rosario, è diventato un hotel a 4 stelle affacciato sui noccioleti e i filari di Nebbiolo e Dolcetto delle Langhe. Del monastero sono state mantenute le forme e lo stile antico che permette agli ospiti di respirare un'atmosfera d'altri tempi. L'hotel è inoltre sede di un centro artistico permanente dove stare a contatto con le opere e gli artisti che spesso vengono a soggiornare e lavorare nel borgo.

Riccardo è il direttore dell’Hotel di Charme I Somaschi, che si trova all’interno del Monastero di Cherasco, fondato dai frati Somaschi, antica dimora del Seicento. Il concept dell’hotel è rendere il lusso accessibile a più persone, senza però perdere l’esclusività. La struttura, che ha subito un importante lavoro di restauro, ha mantenuto il fascino e la tranquillità dell’antico palazzo, sia all’interno che all’esterno. Le camere, che un tempo erano le celle dei frati, sono state allargate e ristrutturate. Presenti inoltre tre style suite dedicate a tre stilisti italiani: Armani, Cavalli e Versace.