Home TvNews e Anticipazioni«C’è Posta per Te»: le storie della prima puntata

14 Gennaio 2018 | 01:31

«C’è Posta per Te»: le storie della prima puntata

Con Higuain e Michelle Hunziker l’esordio della ventunesima stagione del people-show

 di Lorenzo Di Palma

«C’è Posta per Te»: le storie della prima puntata

Con Higuain e Michelle Hunziker l’esordio della ventunesima stagione del people-show

Foto: Higuain a "C'è posta per te"  - Credit: © Mediaset

Spettacolo
  27 Gen, 21:10 Canale 5

14 Gennaio 2018 | 01:31 di Lorenzo Di Palma

Un fratello da premiare

È partita subito alla grande la ventunesima edizione di C’è Posta per Te, il people show ideato e condotto da Maria De Filippi, sabato 13 gennaio, in prima serata su Canale 5. Con una storia che ha fatto commuovere anche la stacanovista conduttrice, come poche volte si è visto nella trasmissione, che non ha mai lesinato in sentimenti, emozioni e storie commoventi. Storia, raccontata con voce rotta dall’emozione da Maria De Filippi, che ha coinvolto anche il bomber della Juventus, Gonzalo Higuain, che si è prestato come “regalo” (insieme con un viaggio a New York) da parte di Pasqualina per suo figlio Luigi. Per come si è comportato con i suoi genitori e, soprattutto, con il fratellino Salvatore, morto precocemente per un brutto male. Per “come ha trovato le parole, i modi, gli sguardi giusti” durante la malattia del fratello, rendendo persino divertenti momenti altrimenti drammatici. Per essere stato un “eroe” della vita.

La madre ritrovata

Anche la seconda storia si è chiusa con un lieto fine e un sospiro di sollievo da parte del pubblico in studio e a casa. È la storia di una madre, Antonella, che non vede le figlie - Noemi, Claudia e Ester - da anni, da quando queste l’hanno allontanata da casa. “Avevano ragione”, ammette lei subito, confessando con grande coraggio un passato da alcolista, che l’ha portata a sbagliare, soprattutto con le figlie. Ma adesso è una persona nuova, si è curata, ha perso persino 30 chili e si è impegnata per recuperare un equilibrio, soprattutto per le sue figlie alle quali chiede perdono. Ed Ester e Noemi, in studio con i loro fidanzati, non aspettavano altro e hanno scelto di darle un’altra possibilità aprendo la busta. Mentre riceve un’ovazione il fidanzato di una delle due che afferma deciso: “Un genitore va sempre perdonato”.

Vincenza e i quattro Carlo

Divertente la terza storia. Una sorta di caccia al tesoro alla ricerca di un amore di 50 anni fa. La rossa Vincenza è in studio per ritrovare Carlo Botta, soldato ligure con cui ha amoreggiato sotto le stelle quando aveva 16 anni e che poi è sparito “senza nemmeno salutare!”. La redazione scova e invita in studio ben quattro Carlo Botta, che hanno l’età giusta, che si sottopongono allo spassoso indovinello di Vincenza, giocato intorno a tre indizi: il cotone (lei all’epoca lavorava in cotonificio), un pacchetto di sigarette dorato (usato per comunicare) e un plaid (quello usato sotto le stelle). E al quarto tentativo il Carlo giusto la riconosce dopo i primi indizi e i due finalmente si riabbracciano. Mentre su Twitter si chiede un “trono over” per la simpatica Vincenza, che sottolinea più volte di essere “libera”.

Tanto amore, pochi soldi

Michelle Hunziker e Tomaso Trussardi, sono stati i co-protagonisti della quarta storia. Quello di un grande amore e di pochi soldi. In studio c’è Giuseppe che vuole dichiarare amore eterno e gratitudine alla sua Chiara, “la mia fortuna in un mare di sfortuna”, dice il ragazzo. Che ha avuto una storia tragica di abbandono - la madre a 11 mesi lo lasciò dalla nonna che poi lo ha cresciuto - e di povertà. Rischiarata dall’incontro con questa ragazza e anche della sua famiglia che lo ha accolto come figlio. Per l’indigenza il ragazzo non può ancora chiedere a Chiara di sposarlo, ma le promette comunque “che avrò cura di te, ti rispetterò e ti amerò fino alla fine dei miei giorni”. E Michelle Hunziker regala ai ragazzi la prima borsetta che Tomaso Trussardi le ha donato con un “contributo” per la loro coppia.

Il figlio di un’altra

Infine, la puntata si è chiusa con una bella “faida siciliana”, come direbbero i fan della trasmissione su Twitter. È la storia di Loredana che non vede il figlio da tre anni. Il ragazzo cresciuto con lei fino a 16 anni e poi è andato ad abitare con il padre e la sua nuova donna Iolanda (ex migliore amica proprio di Loredana). E da allora i rapporti tra madre e figlio si sono diradati fino a scomparire perché il ragazzo accusa la madre di creare problemi al padre con la nuova compagna. Il triangolo attorno al ragazzo, la madre il padre e Iolanda, non si è risparmiato accuse e invettive: “Prendersi il marito di un’altra è un conto, ma prendersi il figlio è un’altra cosa!” sbotta a un certo punto Loredana. E alla fine il ragazzo, che comunque ha 22 anni, e ha risposto solo a monosillabi, disorientato e come assente, non ha aperto la busta ed è andato via. “Ma non finisce qui”, promette la madre.