Home TvNews e Anticipazioni«Che tempo che fa»: ospiti Paolo Maldini e Fiorello

«Che tempo che fa»: ospiti Paolo Maldini e Fiorello

In prima serata domenica 4 giugno su Rai3, spazio anche alla musica con Fabri FIbra e i Kasabian

Foto: Fabio Fazio e Luciana Littizzetto  - Credit: © gettyimages

04 Giugno 2017 | 12:03 di Angelo De Marinis

Domenica 4 giugno, alle 20:00 su Rai3, Fabio Fazio ospiterà a Che tempo che fa due eccellenze italiane: Paolo Maldini, leggenda calcistica, ex giocatore e capitano del Milan e della Nazionale, attualmente proprietario del Miami Football Club, e Rosario Fiorello, showman da record in tv, in radio e a teatro, che ha da poco concluso la terza edizione della sua Edicola Fiore.

Nell’ultimo appuntamento di Che tempo che fa ci sarà spazio anche per la musica. Nello studio del talk tornano infatti i Kasabian, per eseguire il brano You’re in love with a psycho, che ha anticipato l’uscita del loro nuovo album For crying out loud, e Fabri Fibra, che presenta Pamplona, il secondo singolo tratto dal suo nuovo disco Fenomeno, e che canterà in studio con Tommaso Paradiso frontman dei Thegiornalisti. L’anteprima dell’ultima puntata è invece affidata al professore di fisica teorica all’Università di Aix Marseille Carlo Rovelli, che ha da poco pubblicato il suo nuovo libro L’ordine del tempo, dopo il grande successo di Sette brevi lezioni di fisica, caso editoriale del 2015.

All’ultimo tavolo di Che fuori tempo che fa, nella seconda parte della trasmissione, oltre al cast fisso, Nino Frassica, Gigi Marzullo, Orietta Berti, Vincenzo Salemme e Fabio Volo, Luciana Littizzetto ci saranno anche Christian De Sica, che ha concluso da poco la sua tournée dello spettacolo Il Principe Abusivo, trasposizione teatrale dell’omonimo film con Alessandro Siani, Marina Rei, in tournée con il suo Unplugged Tour 2017 che la vede alternarsi tra chitarra, batteria e pianoforte, Max Pezzali, dal 29 giugno impegnato in una serie di concerti che partiranno da Roma dopo il successo della tranche autunnale che lo ha portato nei palazzetti delle principali città italiane, e il tuffatore Alessandro De Rose, unico italiano a gareggiare nel circuito mondiale di tuffi dalle grandi altezze