Home TvNews e AnticipazioniDawson’s Creek, Joshua Jackson dice no alla reunion

Dawson’s Creek, Joshua Jackson dice no alla reunion

Non c'è speranza per una reunion tra Dawson, Joey e Pacey, l'attore spiega perché e a noi non resta che sfogliare con nostalgia le vecchie foto dei protagonisti

Foto: Il cast di Dawson's Creek nel 2001  - Credit: © Getty

14 Ottobre 2015 | 17:52 di Manuela Puglisi

Qualunque serie tv abbiate amato nella vostra adolescenza, sarete senza dubbio in attesa, speranzosi, che arrivi una di quelle reunion che sembrano fioccare ultimamente. Per i seguaci di Dawson’s Creek arriva però una brutta notizia, Joshua Jackson ha detto no, spezzando i cuori di tutti quelli che hanno seguito con ansia le avventure dei ragazzi di Capeside dal 1998 al 2003. Per soddisfare un po’ gli animi nostalgici, ecco un qualche di foto di Dawson, Joey, Pacey e Jen ai tempi d'oro.

Ai nostalgici di Pacey Witter, l’attore (che attualmente recita in The Affair) ha spiegato a The Wrap la ragione per cui questa reunion non si può fare: “Abbiamo ucciso uno dei protagonisti principali, non possiamo fare una serie revival – uno di noi è morto! Cos’è, un fantasma? Tornerebbe come fantasma?”. Poi ha proseguito “Penso che a questo punto sia passato talmente tanto tempo che è meglio lasciare il passo alle nuove generazioni”.

Nella puntata finale di due ore, infatti, la serie faceva un salto in avanti di cinque anni e rivelava la malattia di Jen (Michelle Williams) e si chiudeva col messaggio strappalacrime registrato da lei per la figlia. Joshua Jackson ha aggiunto un’interessante considerazione “Penso che in realtà ci sarebbero molti più cuori infranti se i nostri fan vedessero noi quarantenni interpretare ancora quei personaggi!”. Forse, in effetti, non gli si può dare torto.