Home TvNews e AnticipazioniÈ morto Luke Perry, addio a Dylan di “Beverly Hills 90210”

È morto Luke Perry, addio a Dylan di “Beverly Hills 90210”

L'attore non è sopravvissuto all'ictus che l'aveva colpito nei giorni precedenti. Attualmente stava interpretando il ruolo di Fred nella serie "Riverdale"

Foto: Luke Perry  - Credit: © Getty Images

04 Marzo 2019 | 19:54 di Redazione Sorrisi

Luke Perry aveva raggiunto la fama con un cult degli Anni 90 come Beverly Hills 90210, con il ruolo dell'affascinante Dylan McKay. Aveva 52 anni e non è sopravvissuto all'ictus che l'aveva colpito nei giorni precedenti.

«La famiglia apprezza l'immenso supporto e le preghiere che sono state dette per lui da tutto il mondo e chiede rispettosamente privacy in questo momento di grande lutto. Nessun ulteriore dettaglio sarà diffuso al momento» ha dichiarato il suo portavoce.

Solo pochi giorni fa era stato ricoverato per un ictus, in concomitanza con la notizia data da Fox che presto vedremo un reboot proprio dello show che l'ha reso famoso: Beverly Hills 90210.

Era recentemente tornato a recitare in un teen drama. Questa volta nei panni di Fred, il padre di Archie Andrews (KJ Apa) in "Riverdale", basata su personaggi dell'universo degli Archie Comics (lo stesso de Le avventure di Sabrina). Lo vedremo al cinema nel prossimo film di Quentin Tarantino "C'era una volta a Hollywood", nei panni dell'attore Wayne Maunder.

L'attore ci ha lasciati circondato dalla sua famiglia, come ha comunicato il suo portavoce: «Era circondato dai suoi figli Jackie e Sophie, la fidanzata Wendy Madison Bauer, l'ex moglie Minnie Sharp, la madre Ann Bennet, il patrigno Steve Bennett, il fratello Tom Perry, La sorella Amy Coder e altri parenti stretti e amici».