Home TvNews e AnticipazioniÈ morto Solange, il sensitivo diventato celebre a “Buona Domenica”

È morto Solange, il sensitivo diventato celebre a “Buona Domenica”

È morto a 69 anni per cause naturali. È stato ritrovato a casa da solo dopo giorni in cui non era rintracciabile

07 Gennaio 2021 | 22:39 di Alessandro Alicandri

Il suo nome era Paolo Bucinelli ma per tutti era Solange. È stato trovato morto il 7 gennaio a Collesalvetti in provincia di Livorno nella sua casa dopo giorni di tentativi di chiamata da parte degli amici che hanno poi chiesto ai Vigili del Fuoco di sfondare la porta dopo aver sentito il telefono squillare all'interno della casa. Il medico del 118 ha confermato il decesso per cause naturali. Pare sia stato al pronto soccorso pochi giorni fa per un problema di glicemia e subito dimesso. Il sensitivo specializzato nella lettura delle linee sui palmi delle mani (e dei piedi, anche) deve l'esordio televisivo nel programma "Perdonami" di Davide Mengacci su Rete 4, un people show dove si cercava un riavvicinamento tra due persone che per qualche motivo si erano allontanate aiutate dalla mediazione del conduttore. È diventato poi famosissimo per la sua partecipazione a "Buona Domenica" tra il 1994 e il 1995 dove ogni settimana leggeva la mano agli ospiti in studio predicendo il futuro (spesso con grande precisione e stupore dei vip), ma è stato poi ospite anche nelle edizioni di Maurizio Costanzo. Nel 2004 ha partecipato alla prima edizione del reality "La fattoria" condotta da Daria Bignardi, nell'edizione vinta poi da Danny Quinn. Una delle sue ultime apparizioni è stata a “Detto Fatto” a febbraio 2019 e pochi mesi prima a “Domenica In” ospite di Mara Venier