Home TvNews e AnticipazioniFabio e Mingo portano “Striscia la notizia” in tribunale

Fabio e Mingo portano “Striscia la notizia” in tribunale

I due ex-inviati erano stati licenziati in diretta con l'accusa di aver realizzato due servizi falsi. Le prime udienze sono fissate per il 7 ottobre e il 23 novembre

Foto: Mingo e Fabio  - Credit: © Rocco De Benedictis

03 Ottobre 2015 | 11:55 di Caterina Maconi

Nuovi sviluppi per quanto riguarda la vicenda che vede contrapposti Striscia la Notizia e Mingo e Fabio, ex-inviati della trasmissione licenziati in diretta tv da parte del Gabibbo.

Il 7 ottobre e il 23 novembre prossimo ci saranno le prime udienze del processo al Tribunale del lavoro di Bari. Fabio Di Nunzio e Domenico De Pasquale hanno infatti deciso di contestare la legittimità del licenziamento da parte di Rti, società di Mediaset, dopo l'episodio dello scorso 5 maggio, quando erano state annunciate azioni legali da parte del programma.
A essere messi in dubbio due servizi che conterrebbero delle anomalie: quello in cui era presente una maga sudamericana che non esisterebbe e il quello che vedeva protagonista un falso avvocato che in realtà sarebbe un attore, queste le accuse del Gabibbo.

La coppia rimane anche indagata dalla Procura di Bari per simulazione di reato. Gli ex-inviati hanno sempre sostenuto, in loro difesa, di non essere responsabili dei contenuti dei servizi, realizzati secondo le direttive degli autori del programma.