Home TvNews e AnticipazioniFabio Fazio: «Punto tutto sull’effetto boomerang»

Fabio Fazio: «Punto tutto sull’effetto boomerang»

Il conduttore ci svela le novità dei suoi talk: «Al sabato gli ospiti di "Che fuori tempo che fa" parleranno attorno a un tavolo… australiano. E la domenica Luciana Littizzetto raddoppia»

Foto: Fabio Fazio a Che tempo che fa  - Credit: © Olycom

22 Settembre 2015 | 13:55 di Solange Savagnone

Autunno è tempo di «Che tempo che fa». Il talk show di Raitre riparte dal 26 settembre nella doppia versione del sabato, più innovativa, e in quella classica della domenica. Novità? Tante. Come ci ha raccontato Fabio Fazio il padrone di casa.

Questione di forma
«“Che fuori tempo che fa” del sabato cambia radicalmente. Sarà un programma corale sul modello “tavolo alla francese”. Gli ospiti saranno seduti tutti assieme intorno a un tavolo a forma di boomerang e con loro si affronteranno temi diversi. È la prima volta in Italia che si sperimenta questo modello. Ma era da tanto tempo che volevo farlo. Nella prima puntata avremo Riccardo Scamarcio, protagonista al cinema del film “La prima luce” in cui si parla del rapporto tra padri e figli. E questo sarà uno degli argomenti della puntata».

Una voce autorevole
«Massimo Gramellini farà una premessa con le notizie della settimana e un editoriale importante alla fine, che sarà anche quello argomento di conversazione tra gli ospiti. Io dirigerò il traffico».

Cantare in bellezza
«Ad aprire la puntata del sabato sarà “Note di bellezza”, in cui un ospite musicale farà la cover di una canzone esibendosi in un luogo particolarmente bello del nostro Paese. È un’iniziativa che facciamo in accordo con il Fai (Fondo ambiente italiano) che ci farà entrare in posti particolari. Nella prima puntata i Negramaro canteranno dal Chiostro del Bramante a Roma, dove c’è la mostra del pittore francese James Tissot. Poi li avrò anche domenica in studio per presentare il nuovo album».

Volo confermato
«Confermata la presenza di Fabio Volo come inviato del sabato, ma sarà molto più presente dell’anno scorso».

Arrivano Frassica e Teo
«Al tavolo del sabato avremo anche la presenza assidua di alcuni comici. Tra questi Nino Frassica, ospite della prima puntata, e Teo Teocoli».

Una serata da Nobel
«Il 26 settembre, dopo la prima puntata, ci sarà un’intervista esclusiva che ho fatto ad agosto a Londra a Malala Yousafzai, giovane attivista pakistana e premio Nobel per la Pace. Un incontro molto interessante».

Il rito della domenica
«La formula della domenica è consolidata, con due interviste a grandi ospiti italiani e internazionali. Ci concentreremo in particolare su quelli musicali non usuali».

Ed è subito Litti
«Sorpresa! Oltre a chiudere la puntata di domenica con il suo monologo, Luciana Littizzetto ci sarà anche all’inizio con un’anticipazione, un scherzo d’apertura».

Le interviste
«Anche se abbiano aggiunto nuovi autori, come Luca Bottura, non significa che cambierà il mio modo di intervistare. In 30 anni che faccio questo mestiere ho preferito costruire programmi senza cattiveria, che è sinonimo di stupidità. E poi io la cattiveria l’ho esaurita tutta doppiando Herbert Sterminator nei “Minions”

In attesa di Rischiatutto
«Stiamo già facendo i provini per “Rischiatutto”, lo storico quiz reso celebre da Mike Bongiorno. Abbiamo iniziato a vedere i 1300 candidati ma le richieste aumentano. Se tutto va bene partiremo dopo Sanremo, nella seconda metà di febbraio. E poi ho un altro appuntamento nel segno di Mike: farò il battitore dell’asta benefica dei suoi cimeli. Sarà una festa. Porterò gli autori di “Rischiatutto”, le telecamere. Sarà un’asta show, uno spettacolo aperto agli amici di Mike ma soprattutto al suo pubblico, cioè a tutti. Ci sono oggetti di ogni prezzo. Io ne ho puntato uno, ma se lo svelo me lo rubano!».