Home TvNews e AnticipazioniFicarra e Picone lasciano “Striscia la notizia”. L’annuncio in tv

Ficarra e Picone lasciano “Striscia la notizia”. L’annuncio in tv

A sorpresa, i due conduttori e attori comici rivelano di lasciare (per sempre?) il timone del tg satirico

Foto: Salvo Ficarra e Valentino Picone  - Credit: © Dario e Oriana Palermo

30 Novembre 2020 | 22:21 di Alessandro Alicandri

Ficarra e Picone, nella puntata del 30 novembre 2020, annunciano che da sabato 5 dicembre lasceranno il programma e questa sarà la loro ultima edizione. Dal 7 dicembre torneranno Ezio Greggio e Enzo Iacchetti, ma non si tratta per loro di un passaggio di staffetta. Il duo comico di attori dopo una prima breve incursione nel programma avvenuta nel 2005, hanno tradizionalmente coperto con la loro ironia i mesi prima della pausa estiva. Negli ultimi anni la loro presenza è stata anticipata nei mesi di gennaio/febbraio mentre per la prima volta quest'anno hanno aperto l'edizione dal 28 settembre fino a oggi. 

Ficarra e Picone: «Facciamo una foto per festeggiare?»

Ecco le esatte parole pronunciate dai conduttori: «Che giorno è oggi? È lunedì! E oggi è cominciata per noi l'ultima settimana di conduzione di Striscia che sarà, dobbiamo annunciarlo, anche l'ultimo anno nostro a Striscia. E non vi nascondiamo che dopo quindici anni e diciassette edizioni, non è facile». «Ringraziamo questa famiglia perché di questo si tratta che ci ha coccolato, lusingato con il suo affetto facendoci sentire parte di loro quindi ringraziamo Mauro, perdonaci per tutto quello che ti abbiamo fatto, lo studio, le truccatrici, anche le veline, le costumiste...» «Ringraziamo tutti ma soprattuto ringraziamo Antonio Ricci che ci ha fatto sempre sentire importanti e di questo gli saremo sempre grati. Ringraziamo voi telespettatori che ci avete sopportato eccome. Non escludiamo che prima o poi si possa tornare ma al momento passiamo il testimone. Però non sai questa cosa, quello più dispiaciuto di tutti è il Gabibbo, ma solo perché lui è un sentimentalone dalla lacrima facile».