Home TvNews e AnticipazioniGiro d’Italia: il ciclismo in tv spiegato con 9 domande

Giro d’Italia: il ciclismo in tv spiegato con 9 domande

Il fascino della gara in onda su Raidue e su Eurosport non vi ha contagiato? Forse non sapete che...

Foto: Il gruppo compatto dei corridori del Giro durante una delle prime tre tappe che si sono svolte in Israele

18 Maggio 2018 | 12:27 di Matteo Valsecchi

Al Giro d'Italia c’è chi «scatta e va in fuga» e chi «mette la squadra a tirare». Ci sono «capitani», «ammiraglie, «maglie» e «traguardi volanti». E poi c’è sempre quel corridore che è primo per centinaia di chilometri e poi viene irrimediabilmente raggiunto e battuto negli ultimi metri. Sono lontani i tempi eroici di Coppi e Bartali: oggi il ciclismo è uno sport più difficile da capire, soprattutto per chi lo guarda in tv. Proviamo allora a fare un po’ di chiarezza.