Home TvNews e AnticipazioniA “Hell’s Kitchen Italia” Massimo Bottura

A “Hell’s Kitchen Italia” Massimo Bottura

Ospite speciale di Carlo Cracco, lo Chef più acclamato d’Italia proporrà piatti a spreco zero

Foto: Massimo Bottura e Carlo Cracco  - Credit: © Sara Busiol

08 Novembre 2016 | 18:48 di Lorenzo Di Palma

Sarà infernale ma è anche molto “stellata” la cucina di Hell’s Kitchen Italia che, martedì 8 novembre (21.15 su Sky Uno), avrà un ospite speciale: insieme al furente padrone di casa Carlo Cracco, ci sarà infatti “il Maestro e Chef Massimo Bottura”, tre Stelle Michelin, modenese doc, nominato già nel 2011 dall’Accademia internazionale della cucina come miglior cuoco del mondo e la sua Osteria Francescana è al primo posto della prestigiosa The World’s 50th Best Restaurants, prima volta in cui in cui sul podio è arrivato un ristorante italiano.

"La mia cucina è tradizionale, vista da dieci miglia di distanza”, dice Bottura della sua filosofia culinaria. Tra le top 10 delle sue ricette c’è anche Pane è oro, sintesi dell’identità culinaria dello chef e del connubio tra tradizione e creatività. E questa puntata di Hell’s Kitchen Italia che lo ospita ha, appunto, come tema principale l'identità.

Nel servizio serale, i cuochi in gara dovranno aggiungere un piatto al menù, da ideare e realizzare seguendo i consigli dello chef, e che sposi la filosofia dello spreco zero e del riutilizzo del cibo. C’è infatti Bottura dietro uno delle iniziative più interessanti nate attorno all’Expo, quella del Refettorio Ambrosiano, alta cucina a base di recuperi, all’insegna della lotta contro gli sprechi alimentari.

Bottura ha scelto per i cuochi una serie di ingredienti tipicamente autunnali con cui creare il piatto. Durante il servizio, consiglierà, stimolerà e incoraggerà i cuochi e, allo stesso tempo, si confronterà con Cracco fornendogli le sue impressioni sul loro operato. Al termine, scopriremo il secondo eliminato di puntata e quali saranno i cinque cuochi che indosseranno la giacca nera di Hell's Kitchen.

Foto: Carlo Cracco e Massimo Bottura - Credit: © Sara Busiol