Home TvNews e AnticipazioniIl folle spettacolo dei Mondiali di calcio

Il folle spettacolo dei Mondiali di calcio

La Coppa del Mondo sta entrando nel vivo: uno show in campo, ma anche fuori, tra televisione, moda e tecnologia

Foto: La festa dei tifosi brasiliani tra le vie di Mosca  - Credit: © Getty images

28 Giugno 2018 | 12:55 di Matteo Valsecchi

Un campionato del mondo di calcio non è mai solo una semplice questione di sport. Sì, certo, in questi giorni il torneo sta entrando nel vivo (qui trovate tutte le prossime partite), ma la Coppa del Mondo è anche e soprattutto qualcosa che riguarda il costume. E ogni quattro anni regala curiosità, a volte vere e proprie follie, che superano anche la più fervida immaginazione.

Basti pensare, per esempio, che l’allenatore della Corea del Sud, Shin Tae-yong, prima della gara d’esordio contro la Svezia, ha fatto allenare i suoi giocatori con i numeri di maglia invertiti rispetto a quelli ufficiali. Perché? Presto detto: contava sull’effetto sorpresa. Visto che quasi nessuno conosceva il volto dei suoi giocatori, perché non creare un po’ di scompiglio?

Ogni situazione è, dunque, buona per stimolare l’attenzione di chi guarda: dai look più bizzarri dei giocatori (qui trovate quelli più particolari) a quelli degli allenatori. Se siete dei nostalgici dei vecchi «mister» in tuta o in giacca ufficiale, siete costretti ad adattarvi ai tempi che corrono: guardate l’allenatore della Germania Joachim Löw e le sue ormai celebri magliette aderenti, o quello del Senegal, Aliou Cissé, che sfoggia le treccine rasta con assoluta normalità. Non a caso, il vero uomo copertina di questi Mondiali di Russia è il giocatore «pop» per definizione: il portoghese Cristiano Ronaldo. Divo in campo (dove ha trascinato la sua Nazionale alla seconda fase), ma anche fuori dove la sua popolarità non è mai stata così alta. Sulle bancarelle dei mercatini di Mosca sono persino comparse delle matrioska (le bamboline di legno russe) con il suo ritratto!

E tra nuove regole per le divise, fasce da capitano uguali per tutti, innovative tecnologie per aiutare gli arbitri, pure la televisione dice la sua. Tra le stranezze che abbiamo scoperto c’è un inedito Diego Abatantuono, il «nientologo» di «Balalaika» su Canale 5, con gli occhi azzurri. Ma non li aveva marroni? Sì, vero. Ma noi di Sorrisi abbiamo scoperto che...