Home TvNews e AnticipazioniIl Trono di Spade, rivelato il fato di Jon Snow

03 Maggio 2016 | 14:30

Il Trono di Spade, rivelato il fato di Jon Snow

Il secondo episodio della sesta stagione de Il Trono di Spade ha fatto impazzire i fan con un colpo di scena

 di Manuela Puglisi

Il Trono di Spade, rivelato il fato di Jon Snow

Il secondo episodio della sesta stagione de Il Trono di Spade ha fatto impazzire i fan con un colpo di scena

Foto: Kit Harington nei panni di Jon Snow  - Credit: © HBO

03 Maggio 2016 | 14:30 di Manuela Puglisi

Dopo mesi e mesi di speculazioni e un intero anno di silenzi, il secondo episodio della sesta stagione de Il Trono di Spade ha finalmente svelato la sorte di Jon Snow (Kit Harington). Attenzione SPOILER: se non avete seguito la puntata, meglio fermarsi qui e non leggere oltre. In caso contrario, tutti i dettagli dopo la gif.

Il primo a essere costretto a pronunciarsi sulla grande svolta in questa seconda puntata de Il Trono di Spade è stato Kit Harington che si è trovato a dover fare le scuse ai fan per aver mentito per un anno intero. Proprio nel finale di questa puntata Davos (Liam Cunningham) è riuscito a convincere Melisandre (Carice Van Houten) a provare a far risorgere Jon Snow. Tutto sembra perduto, Melisandre non è esattamente in gran forma e non è in vena di operare miracoli. Lava il corpo di Jon Snow, gli taglia i capelli e la barba e recita una formula per operare la resurrezione. Nulla sembra succedere, finché non se ne vanno tutti e Jon Snow non riprende improvvisamente a respirare.

Kit Harington ha finalmente rotto il silenzio riguardo alla serie parlando a Entertainment Weekly dell’attesissimo colpo di scena. Per prima cosa ha voluto scusarsi con i fan dello show “Vorrei chiedere scusa per aver mentito a tutti. Sono contento però che la gente fosse dispiaciuta che fosse morto. Penso che la mia più grande paura fosse che non sarebbe importato agli spettatori. Che la reazione fosse ‘Ochei, Jon Snow è morto’. Sembra invece che la gente abbia avuto una reazione simile a quella all’episodio del Red Wedding, come in lutto. Il che significa che qualcosa di quello che sto facendo, o che la serie sta facendo, è giusto”. Tutto bene quel che finisce bene, insomma.