Home TvNews e AnticipazioniIl viaggio del Papa in America, ecco come seguirlo in tv

Il viaggio del Papa in America, ecco come seguirlo in tv

Gli appuntamenti più importanti del viaggio del Papa negli Stati Uniti saranno trasmessi da Raiuno, TV 2000 e Telepace

Foto: L'arrivo negli Stati Uniti di Papa Francesco e la stretta di mano con il Presidente Barack Obama  - Credit: © Corbis

23 Settembre 2015 | 12:30 di Matteo Valsecchi

Ecco gli appuntamenti più importanti del viaggio del Papa in America che si potranno vedere in diretta tv su RAIUNO:

- l’incontro con Obama mercoledì 23 alle 15.05
- l’intervento al Congresso di Washington di giovedì 24 alle 15.15
- il discorso al Palazzo delle Nazioni Unite venerdì 26 alle 14.25
- la grande messa al Franklin Parkway di Philadelphia domenica 27 alle 22

Chi, invece, non vuole perdere nemmeno un minuto del viaggio papale può sintonizzarsi su TV 2000 (quattro finestre live al giorno alle 7.30, 9.10, 14.20, 19.30 e 21) e su TELEPACE che tutti i giorni apre la diretta in vari orari. Entrambe copriranno anche la visita a Ground Zero di venerdì 25 alle 17.30.

Il viaggio a Cuba e negli Stati Uniti, un appuntamento storico

Forse molti americani si sono innamorati di Papa Francesco quando, qualche mese fa, si era messo a giocare con un pallone da basket insieme con la squadra degli Harlem Globetrotters in piazza San Pietro. Una delle tante dimostrazioni della sua spontaneità e del suo essere un Papa «pop» nel senso più musicale del termine. E proprio in questi giorni Francesco sarà negli Stati Uniti, dopo aver trascorso tre giorni a Cuba. Un viaggio che, fin dal suo an- nuncio, è stato definito come «storico» e non per una semplice e scontata formula retorica. Questi dieci giorni sono, infatti, destinati a rimanere nella memoria perché sanciscono, a tutti gli effetti, la riconciliazione tra due Paesi in lotta da oltre cinquant’anni. Grazie all’azione diplomatica del pontefice, le rela- zioni tra cubani e americani sono ricominciate con la riapertura delle rispettive ambasciate. Mentre anche il lungo embargo economico, in vigore dal 1962 ed esercitato dagli Stati Uniti contro l’isola caraibica, pare avere i giorni contati. Un rapporto, quello tra Cuba e gli Usa, ricostruito e reso ancora più solido dagli incontri di cui papa Francesco è protagonista in queste ore: dopo aver già abbracciato i due fratelli Castro, Raùl, che è l’attuale presiden- te cubano, e Fidel, il «lider maximo» della rivoluzione, mercoledì pomeriggio alla Casa Bianca è fissato l’incontro con il presidente Barack Obama. Il tutto accompagnato dallo straordinario affetto del popolo americano, letteralmente travolto da una vera e propria «papamania», e da immensi bagni di folla degni di una star della musica.

Le frasi con cui il Papa ci ha sorpreso.

"Per me c’è una cosa molto importante: la vicinanza. Per questo ci tengo così tanto a visitare e conoscere da vicino il popolo degli Stati Uniti"

"La famiglia non è la somma delle persone che la costituiscono, ma una comunità di persone. E una comunità è di più che la somma delle persone"

"Anche Gesù Cristo in un certo momento è stato popolare... E poi sappiamo tutti che è finito come è finito"

"Non cedete alle lusinghe di facili guadagni o di redditi disonesti. Un cristiano che lascia entrare dentro di sé la corruzione «spuzza»"