Home TvNews e AnticipazioniJunior Eurovision Song Contest, domenica 26 tocca ai più piccoli

Junior Eurovision Song Contest, domenica 26 tocca ai più piccoli

A rappresentare l'Italia è Maria Iside Fiore. Ha 13 anni e viene da Sarzana (La Spezia), studia clarinetto e canto e ha collaborato alla scrittura del testo del suo brano «Scelgo… My Choice»

 - Credit: © Thomas Hanses

24 Novembre 2017 | 17:29 di Marta Cagnola

Hanno dai 9 ai 14 anni e arrivano da 16 Paesi i ragazzi che domenica si sfideranno nello Junior Eurovision Song Contest. La versione vietata ai maggiori della competizione europea che quest'anno ha fatto conoscere Francesco Gabbani in tutto il continente (e non solo) si svolge a Tbilisi, in Georgia, all'Olympic Palace. A dare il benvenuto ai giovani cantanti, non solo l'atmosfera di festa di una capitale famosa per la sua ospitalità, ma anche un clima già natalizio: ha già cominciato a nevicare!

• Eurovision 2017: il video dell’avventura di Gabbani a Kiev

A rappresentare l'Italia è Maria Iside Fiore. Ha 13 anni e viene da Sarzana (La Spezia), studia clarinetto e canto e ha collaborato alla scrittura del testo del suo brano «Scelgo… My Choice», prodotto dalla Rai in collaborazione con l'Antoniano di Bologna.

• L’Italia punta alla vittoria nell’Eurovision dei piccoli

A differenza di quello che succede nell'Eurovision "dei grandi", in cui non si può televotare per il proprio Paese, possiamo esprimere la preferenza anche per Maria Iside fino a domenica alle 16 sul sito www.jesc.tv, guardando i video delle prove. Al termine della diretta, poi, una nuova votazione: la nostra rappresentante si esibirà per ultima. Tutti incollati al video, quindi, dalle 15:30 su RaiGulp, in tv o in streaming, e pure su RaiPlay, commentato da Laura Carusino e Mario Acampa. Il voto del pubblico conta per il 50%; per il resto ci sono le giurie nazionali, composte per metà da esperti e per metà da bambini. I più piccoli, infatti, sono protagonisti in tutte le fasi: oltre a cantare e a firmare i brani, sono giurati e anche conduttori.

Domenica sul palco ci sarà (insieme alla conduttrice e cantante Helen Kalandadze, molto famosa in Georgia anche per aver vinto Tale e quale show, che qui si chiama
Erti Ertshi) Lizi Japaridze, in arte Lizi Pop: tredici anni, ha cantato allo Junior Eurovision nel 2014.

Per i ragazzi, però, sono anche giorni di gioco e amicizia. Sono tutti piccoli - più o meno - professionisti, certo. Ma qui hanno occasione di conoscersi tra loro, giocare dietro le quinte, chiacchierare in inglese o... a gesti.

Lo slogan di quest'anno? Shine bright: brillate, risplendete. Perché i bimbi possano brillare di gioia sul palco a forma di sole, ma anche - ha spiegato il supervisore eurovisivo Jon Ola Sand - esprimere tutta la loro energia. E davvero a questi ragazzi non ne manca!