Home TvNews e AnticipazioniLa storia di Anis Amri, l’attentatore di Berlino a «Il racconto del reale»

La storia di Anis Amri, l’attentatore di Berlino a «Il racconto del reale»

Un anno fa la strage al mercatino natalizio di Breitscheidplatz. Il film inchiesta, in onda il 17 dicembre su Sky Atlantic e su Sky TG24 alle 23.00, ricostruisce il percorso di vita del giovane tunisino che uccise dodici persone

Foto: Le foto di Anis Amri  - Credit: © Sky

17 Dicembre 2017 | 16:40 di Daniele Ceccherini

Anis Amri – Come si costruisce un terrorista è il film inchiesta in onda su Sky Atlantic e SkyTg24 il 17 dicembre alle 23.00, incentrato sulla figura del giovane tunisino, autore della strage di Berlino. Il film ne ripercorre la breve vita, ma soprattutto cerca di capire il contesto in cui è maturata la sua formazione di terrorista e le motivazioni che lo hanno spinto a mettersi alla guida di un camion e a investire la folla in visita ai mercatini natalizi. 

Anis Amri era arrivato in Europa attraverso l’Italia, sbarcando a Lampedusa nel marzo del 2011. Cinque anni trascorsi nel nostro Paese, quasi tutti nei carceri siciliani, dove era detenuto per aver partecipato a una violenta rivolta nel centro di accoglienza dei migranti a Lampedusa. Questo è uno degli aspetti più inquietanti della storia sui quali il film si sofferma perché la sua radicalizzazione nell'estremismo islamico sarebbe avvenuta proprio in carcere. 

Il film che rientra nel ciclo «Il racconto del reale» pone anche altri interrogativi: Amri agiva da solo o aveva una rete di riferimento che ancora sopravvive in Italia e in Germania? Quanti altri Amri si sono radicalizzati nel nostro sistema carcerario? Ovviamente non manca la ricostruzione dei fatti di cronaca con le immagini della strage in cui rimasero uccise dodici persone e ferite oltre cinquanta a quelle del conflitto a fuoco qualche giorno dopo a Sesto San Giovanni in cui il giovane rimane ucciso.

Al film hanno lavorato in tanti: l'idea è di Gianluca Di Feo, la storia di Carlo Bonini, Fabio Tonacci, Alessandra Ziniti, scritta da Diana Ligorio con Emilio Torsello, è prodotta dalla Divisione Digitale del Gruppo Gedi, in collaborazione con 42° Parallelo e Sky.