Home TvNews e Anticipazioni«La strada senza tasse»: l’esperimento sociale verso la conclusione

28 Dicembre 2017 | 19:39

«La strada senza tasse»: l’esperimento sociale verso la conclusione

Il 28 dicembre alle 20.45 e il 29 dicembre in prima serata su Rai 3 si tirano le somme dell'interessante forma di autogoverno che dieci famiglie di Eboli hanno sperimentato per dieci giorni. Il docu-reality è condotto da Flavio Insinna

 di Angelo De Marinis

«La strada senza tasse»: l’esperimento sociale verso la conclusione

Il 28 dicembre alle 20.45 e il 29 dicembre in prima serata su Rai 3 si tirano le somme dell'interessante forma di autogoverno che dieci famiglie di Eboli hanno sperimentato per dieci giorni. Il docu-reality è condotto da Flavio Insinna

Foto: Flavio Insinna conduce "La strada senza tasse"  - Credit: © Ufficio Stampa Rai

28 Dicembre 2017 | 19:39 di Angelo De Marinis

Ora è arrivato il momento del bilancio e di tirare le conclusioni. Potrebbe funzionare nella realtà l'esperimento di autogoverno in cui i cittadini gestiscono i servizi solitamente prerogativa del Comune e non pagano le relative tasse?

Per una decina di giorni dieci famiglie di Eboli, in provincia di Salerno, si sono cimentate in questa impresa di affrontare e risolvere da soli una serie di aspetti ordinari della vita della città - dalla pulizia di vie e giardini, all'illuminazione pubblica, agli interventi di derattizzazione ma anche le emergenze. L'iniziativa è stata seguita con grande interesse dal pubblico e ha suscitato molte riflessioni sui media. Ora La Strada senza tasse, il programma di Rai3 condotto da Flavio Insinna, dopo 10 puntate nella fascia prime time, va in onda in prima serata il 29 dicembre alle 21.15 con una puntata speciale. 

In questo periodo la comunità ha cercato di stabilire regole, individuare le priorità, assegnare le responsabilità, armonizzare contrasti e conflitti. Come sistema di governo ci si è orientati su un triumvirato. Nell’ultima puntata si conosceranno i risultati del referendum consultivo, ovvero se i cittadini, dopo l'esperienza fatta, sono favorevoli o contrari a questo tipo di amministrazione.