La7, i nuovi palinsesti: Mentana rinnova e arriva Insinna

Presentate le conferme e le novità della stagione 2024/2025

4 Luglio 2024 alle 16:50

La novità della stagione 2024-2025 di La7 ha il volto di Flavio Insinna. Dopo un lungo corteggiamento che risale nientemeno che al 2018, il presidente Urbano Cairo e il direttore Andrea Salerno sono finalmente riusciti a convincere il conduttore a trasferirsi sulla loro rete. A quello che Cairo definisce «un personaggio straordinario della televisione italiana» sarà affidato un nuovo game show con un titolo ancora da definire ma con una collocazione già ben precisa: la fascia preserale, quella che precede (e traina) il telegiornale delle 20.00 che Insinna ha già frequentato a lungo e con successo su Rai1 e che ora viale Mazzini ha affidato prima a Pino Insegno con “Reazione a catena” e poi a Marco Liorni con “L’eredità”, ereditata proprio da Insinna, ora suo diretto concorrente.

A giovarsi del traino del conduttore, infatti, adesso sarà il TgLa7 di Enrico Mentana che, altra notizia della stagione, ha appena concordato la sua permanenza sulla tv di Cairo per altri due anni. Novità, infine, anche per Alessandro Barbero: per il professore, oltre agli speciali “In viaggio con Barbero”, è pronto un nuovo appuntamento settimanale intitolato “Barbero risponde”.

Per il resto, il palinsesto de La7 è un elenco di conferme alla luce degli ottimi risultati ottenuti nella passata stagione: dal 9 settembre nell’access prime time torna Lilli Gruber con il suo “Otto e Mezzo” e, in prime time, ritroviamo “La Torre di Babele” di Corrado Augias (il lunedì, dal 16 settembre), “DiMartedì” di Giovanni Floris (il martedì, dal 17 settembre), “Una Giornata Particolare” di Aldo Cazzullo (il mercoledì, dal 9 ottobre), “Piazzapulita” di Corrado Formigli (il giovedì, dal 12 settembre) e “Proganda Live” di Diego Bianchi (il venerdì, dal 13 settembre).

Confermati nel weekend Massimo Gramellini e Roberto Vecchioni con il loro “In Altre Parole” (il sabato e la domenica, dal 14 settembre). Anche nel day time confermati in blocco tutti gli appuntamenti consueti, da “Omnibus” a “Coffee break” (con Andrea Pancani), da L’aria che tira” (con David Parenzo) a “Tagadà” (con Tiziana Panella). Tornano nel pomeriggio anche Alessio Orsingher e Luca Sappino con la storia di “C’era una volta il Novecento”.

Seguici