Home TvNews e Anticipazioni«Le Storie di Melaverde» in Trentino tra erbe e distillati

«Le Storie di Melaverde» in Trentino tra erbe e distillati

Raspelli in Val di Cembra e Val di Fiemme per la puntata di domenica 29 luglio

Foto: Edoardo Raspelli  - Credit: © Elena Tiraboschi

29 Luglio 2018 | 08:30 di Daniele Ceccherini

Edoardo Raspelli torna in Trentino per Le Storie di Melaverde, domenica 29 luglio su Canale 5 alle 11.50, per raccontare tre storie molto diverse tra loro ma con un fattore comune: la capacità di alcune persone di creare qualcosa di curioso e non convenzionale con quello che la loro terra offre.

La prima è quella di un celebre chef, ovvero Alessandro Gilmozzi del Mulin di Cavalese, che usa per i suoi piatti ingredienti molto particolari e senza dubbio non convenzionali, come licheni, cortecce, resine, foglie e altri prodotti raccolti personalmente nel bosco, che poi rielabora in cucina in ricette molto diverse dal solito.

Incontreremo poi di nuovo anche un grande distillatore, Bruno Pilzer, considerato un vero maestro di quell'arte antica che dalle vinacce, dalla frutta, ma anche da erbe e bacche selvatiche crea grappe, acque viti e distillati raffinati ed eleganti; e tra le tante cose, anche un gin, un gin di montagna.

E poi, un terzo incontro con due ragazzi che hanno deciso di produrre birra in montagna coltivando il luppolo e utilizzando grano del territorio; una piccola realtà che si sta facendo conoscere per la qualità del prodotto e per la creatività dei due birrai.