Home TvNews e Anticipazioni«Mad Men», 10 anni fa la prima puntata

«Mad Men», 10 anni fa la prima puntata

Gli Stati Uniti hanno conosciuto Don Draper e colleghi (e colleghe) di Madison Avenue il 19 luglio del 2007, dalla prima alla settima stagione, ecco i poster della serie

Foto: Jon Hamm nei panni di Don Draper in «Mad Men»  - Credit: © AMC

19 Luglio 2017 | 17:08 di Manuela Puglisi

Sono passati dieci anni da quando, il 19 luglio del 2017, Don Draper, gli uomini e le donne di Madison Avenue hanno fatto il loro ingresso nelle nostre vite televisive. La prima puntata della prima stagione andava in onda quel giorno negli Stati Uniti (un anno dopo in Italia) per concludersi con la settima stagione nel 2015.

Il protagonista Don Draper, interpretato da Jon Hamm, direttore creativo dell'agenzia Sterling Cooper, ci accompagna nel fumoso mondo della pubblicità nella New York degli Anni 60. Attraverso la sua vita, quella della sua famiglia a cui nasconde oscuri segreti (in particolare alla splendida Betty Draper interpretata da January Jones), ma anche quella dei suoi colleghi e della sua segretaria Peggy Olson (Elisabeth Moss) che nel corso delle stagioni farà carriera scopriamo i cambiamenti, frenetici, di quegli anni. I temi trattati dagli autori sono i più svariati. «Mad Men» ritrae uomini infedeli e donne incapaci di sfuggire alla prigione dorata della propria casa, altre che invece rifiutano di rimanere "solo" segretarie e si lanciano alla conquista di un proprio posto nel mondo del lavoro. Si parla di mariti che tradiscono, ma anche di mogli che finalmente vogliono il divorzio, di abuso di alcool e razzismo, e dell'emergere della controcultura americana. Ma anche dei cambiamenti della percezione del fumo, attraverso il rapporto dell'agenzia con la Lucky Strike. Ed è proprio attraverso le pubblicità che i protagonisti scrivono, disegnano, nel corso di sette stagioni che approfondiamo simboli di quegli anni, dagli hotel Hilton alle salse Heinz, fino ad arrivare alla Coca Cola. Senza dimenticare gli eventi reali citati nella serie, dall'assassinio del presidente Kennedy alla crisi dei missili di Cuba.