Home TvNews e AnticipazioniMatrimonio a prima vista, torna lo show delle coppie al buio

Matrimonio a prima vista, torna lo show delle coppie al buio

Matrimoni al buio fra 3 coppie di sconosciuti messi insieme tramite test caratteriali, che proveranno a convivere per 5 settimane

12 Aprile 2017 | 15:48 di Valentina Cesarini

Dopo una prima stagione di buoni ascolti, arriva dal 13 aprile ogni giovedì alle 21.15 su Sky Uno HD la seconda stagione di “Matrimonio a prima vista”, la versione italiana di “Married at First Sight”, prodotto da Nonpanic. Il programma organizza i matrimoni al buio di tre coppie di perfetti sconosciuti messi insieme sulla base di test caratteriali e analisi di stili di vita, gusti e preferenze dei due partner secondo rigorosi parametri scientifici. Un vero e proprio esperimento sociale e psicologico al tempo stesso, dove prima si pronuncia il fatidico “sì” e poi si conosce il futuro marito o la futura moglie: i due partner infatti si vedranno per la prima volta solo il giorno del loro matrimonio. Nelle vesti di “Cupido” avremo Mario Abis, sociologo, docente allo “IULM” di Milano, Gerry Grassi, psicologo, psicoterapeuta e direttore clinico del “Centro TIB” (Terapie Innovative Brevi), e Nada Loffredi, sessuologa, psicoterapeuta e docente di psicologia all’Università “La Sapienza” di Roma.

Le novità: sono stati elaborati nuovi test (MMPI-2, Wilson, Raven, Sesamo e Sast) attraverso i quali gli esperti sono riusciti ad elaborare profili sempre più dettagliati e precisi dei candidati, creando le tre migliori combinazioni possibili e più in generale privilegiando criteri di prossimità territoriale e di affinità socioculturale tra i partner, due elementi che erano risultati cruciali nella prima stagione. Quest’anno infatti sono state più di 1300 le candidature arrivate, quasi tre volte di più rispetto alla prima edizione: tra queste, solo 47 profili sono stati ritenuti idonei dagli esperti che a loro volta hanno poi identificato le 3 coppie potenzialmente più compatibili.

Le coppie che vedremo