Home TvNews e AnticipazioniNadia Toffa: prima intervista a «Le Iene Show»

16 Dicembre 2017 | 21:56

Nadia Toffa: prima intervista a «Le Iene Show»

La bionda conduttrice commossa: «Mi ha stupito tanto l’affetto della gente comune»

 di Lorenzo Di Palma

Nadia Toffa: prima intervista a «Le Iene Show»

La bionda conduttrice commossa: «Mi ha stupito tanto l’affetto della gente comune»

Foto: Nadia Toffa intervistata a "Le Iene Show"  - Credit: © Mediaset

16 Dicembre 2017 | 21:56 di Lorenzo Di Palma

Dopo il ricovero in ospedale per un improvviso malore di un paio di settimane fa, la “Iena” Nadia Toffa, tornata a casa, racconta per la prima volta quanto le è accaduto in un'esclusiva intervista in onda il 17 dicembre in prima serata su Italia 1, nel programma che di solito conduce, ovvero Le Iene Show della domenica.  

La bionda inviata racconta nei dettagli i momenti prima del malore, che l'ha colpita a Trieste e per la prima volta spiega quanto accaduto: era «Tutto normalissimo ma io mi sentivo un po’ strana. Avevo chiuso la valigia, messo il cappotto e prima di scendere ho detto: “Sai che quasi quasi mi sdraio un attimo?”, ma non è da me. È raro che io mi senta stanca, non ho tanti momenti in cui dico: “Mi rilasso”, sono fatta così: io vado a mille, corro sempre. In effetti era una cosa strana… Ho detto “mi sdraio”, invece non l’ho fatto. Quindi scendo, mi ricordo benissimo la hall dell’hotel. Ho chiesto di pagare e il taxi per andare in stazione. A un certo punto, sono caduta. L’ultima frase che mi ricordo era quella della ragazza della reception che mi ha detto: “Vuoi che ti dia una mano con le valigie, “che è arrivato il taxi?”. Poi sono caduta di faccia, ho ancora un livido ma sta migliorando».

Del dopo, invece, racconta che «c’è stato poi un momento in cui è arrivata un’infermiera e mi ha detto: “È iniziato adesso Tu sì que vales e Maria De Filippi ha iniziato salutandoti e facendoti un grande in bocca al lupo con un pensiero per te”. Io la guardo e dico: “Ma chi è che gliel’ha detto? Chi ha detto a Maria De Filippi che sono stata male?”. Invece poi mi hanno detto che è successo un putiferio. Io mi sono molto commossa, mi hanno detto di città che hanno pregato per me, città intere: a Taranto hanno fatto la fiaccolata, Napoli ha pregato per me… scusate se mi commuovo ma… mi ha stupito tanto l’affetto della gente comune, perché secondo me non contava tanto il personaggio, pregavano davvero per me, per le battaglie che portiamo avanti».