Home TvNews e AnticipazioniPechino Express, in finale #Contribuenti, #Socialisti, #Innamorati e #Spostati

Pechino Express, in finale #Contribuenti, #Socialisti, #Innamorati e #Spostati

La penultima tappa è vinta da Diego e Cristina, che votano contro Tina e Simone, salvati dalla busta nera: la tappa non è eliminatoria. Fuori gli #Estranei Silva e Cubeddu, perdenti nella sfida spareggio.

Foto: Finale di Pechino Express  - Credit: © Twitter

07 Novembre 2016 | 23:58 di Simone Gorla

Saranno i #Contribuenti, gli #Innamorati, gli #Spostati e i #Socialisti le coppie finaliste di Pechino Express 2016. Sì, perché la tappa di semifinale, vinta da Diego e Cristina, sul traguardo finale di Tepoztlán non elimina nessuno dei concorrenti. La corsa verso la vittoria continua per tutti. 

In apertura di puntata, era stata eliminata la coppia degli #Estranei, che ha perso la sfida con gli #Spostati per l'ultimo posto libero in semifinale. Le coppie devono farsi regalare dalla popolazione dieci tortillas, dieci peperoncini e dieci avocado, poi raggiungere in autostop Fuerte Loreto portando il cibo. I primi a tornare sono gli #Spostati. Gli #Estranei, che ammettono di aver provato un profondo odio reciproco, salutano Pechino Express.

Si parte da San Pedro Cholula con una sfida di ballo. Una giudice sceglie i ballerini più bravi mentre danzano con i rispettivi insegnanti. Nell'ordine vengono selezionati Diego, Cristina, Alessandro, Simone, Alessio, Marco, Tina e Lory. Per la prima metà del viaggio le coppie sono mescolate: ora Diego viaggia con Lory, Tina con Alessio, Alessandro con Cristina e Marco con Simone. Per le nuove coppie c'è subito una doccia fredda, letterale: i viaggiatori devono buttarsi tra gli zampilli di una fontana per ottenere le istruzioni per la missione successiva.


Per le coppie arriva addirittura il momento di sposarsi: con un costume dovranno raggiungere una chiesa dove si celebrerà l'unione Prima però devono fare un giro sulla ruota panoramica - l'estrella de Puebla - e telefonare ai numeri di chiese presi da un elenco. Per sposarsi devono riuscire a contattare il “prete Costantino”, che celebra le unioni.

Le coppie di novelli sposi trovano poi una scatola con sette magliette. In base agli indizi dovranno trovare sette persone locali che le indossino. Con le rispettive squadre, tutti arrivano al monastero per giocare alla “tombolera”, un mix tra la tombola e il mercante in fiera. I figuranti del posto sono carte umane, dovranno aiutare le squadre a guadagnare un bonus di chilometri e una macchina. I vincitori della sfida sono Alessio e Tina.

La sfida successiva è l'ennesimo incontro traumatico con la cucina messicana di Pechino: i viaggiatori devono girare tre teschi a caso, per trovare le scritte “mangia”, “bevi” oppure il logo di Pechino. In base alla loro fortuna dovranno bere mezcal, mangiare insetti fritti, o non dovranno fare niente. Prima di riunirsi, le coppie originali hanno il compito di recuperare un regalo (con 200 pesos) per il rispettivo compagno di viaggio, senza mai scendere dal mezzo, aiutandosi con un megafono. I viaggiatori, ritrovato il partner, devono poi indossare un sombrero doppio, cercare la panetteria marchiata Pechino Espress e ritirare quaranta panini, per poi consegnarli al traguardo.