Home TvNews e Anticipazioni«Petrolio» riparte con un’inchiesta sulle concessioni

«Petrolio» riparte con un’inchiesta sulle concessioni

I beni patrimonio di tutti al centro della prima puntata della nuova serie

Foto: Duilio Giammaria conduce "Petrolio"  - Credit: © Rai

08 Settembre 2018 | 15:13 di Lorenzo Di Palma

Riparte sabato 8 settembre alle 23.20 su Rai1, Petrolio, il programma ideato e condotto da Duilio Giammaria, che dedica la prima puntata della nuova serie al caso della tragedia di Genova, con un’approfondita inchiesta sulle concessioni, il demanio e la gestione dei beni dello Stato. I beni patrimonio di tutti, dati in concessione, come ponti, spiagge, cave, fari e naturalmente autostrade.

Dal capoluogo ligure all’Isola del Giglio, dove un faro è diventato un resort di lusso, da Otranto con il faro di Punta Palascia, gestito direttamente dalle associazioni, alla Foresta dei Violini sulle Dolomiti della val di Fiemme, gestita da quasi mille anni dalla Magnifica Comunità, sino al far west delle concessioni delle spiagge a Ostia sul litorale romano e alle cave di pietra di Luserna.

È possibile gestire diversamente le concessioni e i servizi pubblici? Duilio Giammaria lo ha chiesto all’italiana Francesca Bria, assessore alla tecnologia e all’innovazione digitale di Barcellona nella giunta della sindaca Ada Colau di Podemos. Come preservare e valorizzare risorse e competenze? Come fare in modo che la burocrazia sia al servizio del bene comune?