Home TvNews e AnticipazioniRaffaello: la Rai per i 500 anni dalla morte

Raffaello: la Rai per i 500 anni dalla morte

Una programmazione dedicata al grande artista

Foto: Raffaello Il Genio Sensibile  - Credit: © Rai

05 Aprile 2020 | 02:14 di Lorenzo Di Palma

Si dipana in tutto il palinsesto e per più giorni l’omaggio della Rai al grande pittore Raffaello Sanzio, di cui ricorre il 500° anniversario della morte, lunedì 6 aprile. Un omaggio che è anche un viaggio nel tempo e nei capolavori dell’arte costellato di immagini e voci, che inizierà già domenica 5 aprile, alle 9.35 su Rai 1, con la rubrica Paese che vai…luoghi, detti, comuni che viaggia da Roma a Urbino per raccontare Raffaello Sanzio, sulle tracce del “divin pittore”, così come faranno lunedì 6 aprile Uno Mattina (dalle ore 6.45) e La vita in diretta (dalle 14.10) dedicheranno uno spazio di approfondimento alla figura del grande artista rinascimentale.

Ma il vero prologo al giorno dell’anniversario, domenica 5 aprile in seconda serata è su Rai 3 con il documentario Raffaello. Il Genio Sensibile di Luca Trovellesi Cesana, la sceneggiatura di Claudio Centioni e la consulenza scientifica e la conduzione dello storico dell’arte Luca Tomìo che va alla scoperta dell'universo dell'artista urbinate, protagonista del Rinascimento italiano, partendo dalla casa di Urbino dove è nato fino all’arrivo a Roma. Un percorso ragionato - con la partecipazione straordinaria di Achille Bonito Oliva - tra i palazzi storici della Firenze del Cinquecento e la Pinacoteca Ambrosiana di Milano, la Galleria Nazionale delle Marche e l’Ermitage di San Pietroburgo.

Lunedì 6 aprile, invece, si parte alle 12.45 con Quante Storie in cui Giorgio Zanchini intervista Antonio Forcellino, restauratore e storico dell'arte, che ha dedicato il terzo libro della sua trilogia sul Rinascimento, Il secolo dei giganti. Il fermaglio di perla, a Raffaello. Per Rai Cultura, già poco dopo la mezzanotte del 6 aprile, Rai Storia ricorda Raffaello in Il giorno e la Storia, mentre Rai5, alle 15.45, gli dedica Terza Pagina con Licia Troisi e, alle 19.15, il documentario Raffaello. Il mito e la modernità che racconta non solo la sua attività artistica, ma anche l’eredità lasciata e il suo propagarsi fino ai nostri giorni.

Si torna su Rai Storia alle 21.10 con il doc in prima visione tv di Davide Savelli e Massimiliano Griner, e la regia di Graziano Conversano, La Roma di Raffaello, dedicato al periodo romano dell’artista dal 1509 al 1520. Sul web, inoltre, Rai Cultura propone un web doc che ripercorre la vicenda artistica e biografica di Raffaello: un’antologia ragionata, attraverso produzioni ad hoc, documentari, testimonianze d'archivio e film.