Home TvNews e AnticipazioniRai, le Olimpiadi 2016 sono social e digital

Rai, le Olimpiadi 2016 sono social e digital

Numeri da record per le piattaforme web, le app e le pagine social dei canali Rai. Una “war room” per conquistare il pubblico più giovane

Foto: Sito RaiRio2016  - Credit: © Rai

19 Agosto 2016 | 18:38 di Angelo De Marinis

“L'offerta proposta dalla Rai ha interessato a tutto campo tv, radio, web e app per mobile, permettendo al pubblico di seguire in qualsiasi momento le dirette di tutte le discipline, da tutti i campi, per 24 ore al giorno senza interruzioni, su varie piattaforme”. Le parole di Antonella Di Lazzaro, vicedirettore della Direzione Digital di Viale Mazzini, sottolineano il bilancio positivo dell'offerta digital della Rai, a due giorni dalla conclusione delle Olimpiadi 2016.

I dati parlano chiaro: quasi 700 mila download dalla app Rai dall'inizio delle Olimpiadi, 2 milioni di browser unici connessi al sito RaiRio2016, quasi 38 milioni di visualizzazioni della pagina Facebook Rai Rio 2016, 11 milioni di interazioni sui social (soprattutto Twitter e Facebook), che hanno coinvolto soprattutto un pubblico di giovani (il 48% è under 34) e donne (più di un utente su due).

Un progetto fortemente voluto dal Direttore Generale Antonio Campo Dall'Orto con l'obiettivo di rendere lo sport, come recita lo slogan olimpionico della Rai, “di tutti”. Tra le iniziative “social”, quella di Rai2 che ha lanciato per l'occasione il profilo Instagram, e quella di RaiSport, che ha continuato il racconto Snapchat iniziato con RaiEuro2016 per raccontare la competizione dietro le quinte.



Per ottenere questi risultati, continua il Vice Direttore Digital, "hanno lavorato senza sosta una quindicina di persone, tutte interne Rai, tra grafici, videomaker, social media manager e strategist, impegnati in una “social war room” 24 ore su 24". Un'esperienza che sarà esportata e sperimentata nei prossimi palinsesti autunnali e al Festival di Sanremo.

Dai social dedicati al tema, infine, emerge un pubblico decisamente giovane: “Tra gli utenti italiani che hanno commentato le Olimpiadi su Facebook, il 48% ha tra i 18 e i 34 anni, il 55% sono donne, dato piuttosto sorprendente dal momento che i profili sportivi social sono per lo più maschili. E sempre su Facebook sono oltre 700 i video pubblicati, per quasi 38 milioni di visualizzazioni. Su Facebook e Twitter gli utenti unici che hanno commentato, condiviso e interagito sui Giochi sono stati oltre 3 milioni, per un totale di 11 milioni di interazioni”.