Home TvNews e Anticipazioni“Sfide” racconta “L’Europeo perfetto”

“Sfide” racconta “L’Europeo perfetto”

Su Rai 3 in seconda serata il racconto di un immaginario campionato continentale come non l’avete mai visto

Foto: La Nazionale del 1988 allenata da Azeglio Vicini  - Credit: © Rai

27 Maggio 2016 | 19:18 di Lorenzo Di Palma

La terza puntata di ?Sfide?, il programma di Simona Ercolani condotto dal grande Alex Zanardi, in onda venerdì 27 maggio alle 23.05 su Rai3, è tutta dedicata a un immaginario ?Europeo perfetto?, giocato con le partite più belle e più importanti della storia dell'Italia nella competizione continentale, ovvero il miglior girone, la miglior semifinale e la miglior finale.

Il ?viaggio nel tempo?, in attesa degli Europei del 2016 a Parigi, comincia dal girone del 1988, in cui la Nazionale guidata da Azeglio Vicini e piena di giovani che venivano dall'Under 21 entusiasmò per la qualità del suo gioco e per i risultati. A raccontare quell'avventura sono alcuni tra i protagonisti di quel gruppo: Gianluca Vialli, Nando De Napoli e Beppe Bergomi.

Il racconto si sposta, poi, ad Amsterdam, nel 2000, per rivivere la semifinale Olanda-Italia, una delle partite più emozionanti di sempre, ricordata con le dal ct dell'epoca Dino Zoff e dei calciatori Fabio Cannavaro, Luigi Di Biagio, Francesco Toldo e Demetrio Albertini.

Infine in questo immaginario ?Europeo perfetto?, la finale è quella di Roma del 1968: Italia-Jugoslavia. La vittoria degli Azzurri è ricordata dalle voci e dalla memoria di Giancarlo De Sisti, Sandro Mazzola, Pietro Anastasi e dello jugolsavo Dragan Dzajic, protagonisti diretti di una partita memorabile.