Home TvNews e AnticipazioniSky Arte ricorda «Basquiat – Un ribelle a New York»

Sky Arte ricorda «Basquiat – Un ribelle a New York»

In prima visione, domenica 12 agosto, il documentario sul leggendario artista di Brooklyn morto nel 1988

Foto: Basquiat  - Credit: © Sky

12 Agosto 2018 | 12:30 di Lorenzo Di Palma

A 30 anni esatti dalla sua scomparsa prematura a soli 27 anni per un’overdose di eroina, domenica 12 agosto alle 21.15 in prima visione, Sky Arte celebra Jean-Michel Basquiat uno dei più influenti artisti americani del XX secolo, trasmettendo Basquiat - Un ribelle a New York, documentario prodotto e diretto da David Shulman che cerca di raccontare la personalità, la vita e le opere di un genio dell’arte attraverso le testimonianze inedite delle sue sorelle e di chi l’ha conosciuto, immagini di repertorio e filmati rari.

Basquiat è stato infatti una sorta di rock star della scena artistica newyorkese: visse velocemente e nell’arco di pochi anni realizzò migliaia di disegni e di quadri. Uno dei dipinti della serie “Scull” (Teschio) stabilì un nuovo record per un artista americano, quando nel 2017 fu battuta in un’asta da Sotheby’s per più di 110 milioni di dollari.

Attraverso interviste esclusive alle sorelle di Basquiat, Lisane e Jeanine, che non hanno mai parlato in un documentario per la tv del lavoro e della vita del fratello, sarà possibile conoscere degli aspetti poco noti della sua vita e della sua personalità.

Con straordinaria franchezza, i più famosi galleristi delle opere di Basquiat, tra cui Larry Gagosian, Mary Boone e Bruno Bischofberger, insieme alla cerchia dei suoi più intimi amici, dei suoi estimatori e di artisti che l’hanno conosciuto, raccontano nel documentario i successi, i guadagni, le droghe e il razzismo con cui Basquiat ha dovuto fare i conti quotidianamente nel corso della sua vita.