Home TvNews e AnticipazioniSky aumenta il canone: si pagheranno 13 fatture all’anno e non più 12

Sky aumenta il canone: si pagheranno 13 fatture all’anno e non più 12

Dal 1° ottobre 2017 il canone della tv satellitare aumenterà dell'8,6% per tutti gli abbonati: ogni fattura sarà emessa ogni 4 settimane e non più ogni mese

25 Luglio 2017 | 18:15 di Redazione Sorrisi

Dal 1° ottobre 2017 l'abbonamento a Sky costerà di più. L'azienda ha infatti annunciato che cambieranno le modalità di fatturazione: ogni fattura sarà emessa ogni 4 settimane e non più su base mensile. Quindi ogni anno si pagheranno 13 mensilità e non più 12, con un aumento conseguente del canone annuale pari all'8,6%, circa 5 euro al mese.

Questa la spiegazione riportata dal sito di Sky:

«L’attuale costo dell’abbonamento sarà calcolato e fatturato ogni 4 settimane e non più su base mensile. La nuova periodicità di fatturazione ogni 4 settimane comporta, in caso di fatturazione mensile, la ricezione di 13 fatture in un anno e non più 12, con un conseguente incremento del costo dell’abbonamento pari all’8,6% su base annua.»

Viene specificato che verranno mantenute le promozioni attive fino alla loro scadenza, prima di passare al listino normale.

A proposito delle fatture possiamo leggere: «L’importo in ciascuna fattura resterà uguale a quello attuale, a meno di variazioni nella composizione del suo abbonamento, ma, la data di emissione della fattura sarà ogni 4 settimane, ricevendola con alcuni giorni di anticipo rispetto a oggi. La data di scadenza del pagamento sarà indicata in fattura, come in precedenza.
Se benefici di una o più promozioni attive, il costo dell’abbonamento sarà calcolato e fatturato ogni 4 settimane, ma l’importo in ciascuna fattura sarà adeguato per garantirti il mantenimento delle condizioni contrattuali sottoscritte per tutta la durata della promozione. Alla fine del periodo promozionato l’offerta passerà al listino in vigore, con il costo dell’abbonamento fatturato ogni 4 settimane.»

Questa invece la giustificazione per l'aumento del listino data da Sky: «Al fine di continuare a garantire un servizio completo e sempre più innovativo, in un contesto competitivo e in forte evoluzione, Sky introdurrà un modello di offerta commerciale già utilizzato da altri operatori in diversi settori.» Sky ricorda anche che: «il listino Sky è rimasto immutato dal 2012 a oggi, a eccezione dei soli adeguamenti di 0,90 €/cent per Sky Tv e di 1€ per Sky HD nel corso del 2015, e in più dal 1° luglio 2017, Sky Box Sets è incluso nell’abbonamento per tutti i clienti Sky, senza più alcun costo rispetto ai precedenti 5€ al mese».

Ricordiamo che le modifiche unilaterali delle condizioni contrattuali prevedono la possibilità di recedere senza penali dal proprio abbonamento proprio come avviene per altri operatori di altri settori.

Con un aggiornamento, l'azienda ha anche specificato che sono previste delle iniziative promozionali per i clienti. Sky Go Plus sarà gratuito fino al 31 dicembre 2018 per i clienti Cinema da almeno 3 anni, mentre per tutti gli altri gratis fino a fine anno. Sky Link è inoltre gratis per i clienti che non hanno ancora onDemand attivo mentre MySky costa 19 euro una tantum. Inoltre Multiscreen diventerà gratuito per 12 o 18 mesi con il solo contributo dell'installazione: ogni cliente potrà scegliere a quali offerte aderire.