Home TvNews e AnticipazioniSu Rai 1 uno speciale «Overland 18» in prima serata

Su Rai 1 uno speciale «Overland 18» in prima serata

Mercoledì 30 agosto “Le strade dell'Islam”: 30mila Km attraverso Afghanistan, Iran, Turchia, Ucraina dell'Est, sulle rotte tra le più pericolose

Foto: Overland 18  - Credit: © Rai

30 Agosto 2017 | 18:16 di Lorenzo Di Palma

Overland 18, “l'avventura più amata della televisione” per la prima volta nella sua storia ultraventennale sbarca in prima serata, mercoledì 30 agosto su Rai1, con una speciale puntata dal titolo Le strade dell'Islam.

La trasmissione di viaggi nata nel 1995, per l’occasione torna alle origini ispirandosi ai primi leggendari viaggi di Overland e una rinnovata carovana arancione partirà e tornerà in Italia, percorrendo via terra il Centro Asia e il Medio Oriente, e raccontando per immagini il presente insicuro di territori molto difficili e rischiosi nel complesso momento storico che stanno vivendo. L'obiettivo che questa speciale avventura di Overland si propone è decisamente arduo: transitare via terra in nazioni politicamente molto complesse come Afghanistan, Iran, Turchia, Ucraina dell'Est, sulle rotte tra le più pericolose. In altre parole: 30mila chilometri, dall'Italia attraverso Austria, Repubblica Ceca, Polonia, Bielorussia, Ucraina, Russia, Kazakistan, Uzbekistan, Afghanistan, Iran, Turchia, Grecia, Macedonia, Serbia, Albania, Montenegro, Croazia, Slovenia, per ritornare al punto di partenza.

Il diario di viaggio televisivo è raccontato da Beppe e Filippo Tenti, padre e figlio che coinvolgeranno il pubblico al punto di catapultarlo al loro fianco a bordo dei mezzi arancioni, in un suggestivo avvicendarsi di scoperte, meraviglie, ma anche difficoltà e pericoli. Il team poliedrico e internazionale, incontrerà le più svariate popolazioni e vivrà con loro usanze, tradizioni, riti religiosi, culture. Affronterà ostacoli burocratici e situazioni geo-politiche estremamente delicate: avrà a che fare con scorte armate, attentati, insurrezioni, guerriglie, chiusura delle frontiere, ma verrà ripagato da meravigliosi paesaggi incontaminati, macinando chilometri tra passi montani e lande desertiche.