“Sulla mia pelle”: il film sulla storia di Stefano Cucchi

All'interno di uno speciale condotto da Federica Sciarelli la pellicola che ripercorre la vicenda drammatica del giovane romano morto nel 2009

Alessandro Borghi nei panni di Stefano Cucchi  Credit: © Netflix
12 Settembre 2020 alle 18:01

A due anni dall'uscita dei film, il 12 settembre su Rai 3 alle 21.00 va in onda "Sulla mia pelle" diretto da Alessio Cremonini e interpretato da Alessandro Borghi. La proiezione è preceduta da una presentazione di Federica Sciarelli.

Il film ha contribuito a far conoscere all'opinione pubblica la storia di Stefano Cucchi, un ragazzo romano di 31 anni, fermato e successivamente arrestato per possesso di droga nel 2009 e morto all'Ospedale Pertini dopo dieci giorni di carcere in seguito alle percosse subite dai carabinieri. 

La pellicola racconta, senza scene di violenza esplicita, ma con rara efficacia e lucidità gli ultimi, drammatici giorni di vita del giovane, l'angoscia e lo smarrimento dei genitori, interpretati da Max Tortora e Milvia Marigliano, gli ostacoli incontrati per aiutarlo, l'impossibilità anche solo di vederlo e la lunga e difficile battaglia intrapresa dalla sorella Ilaria (Jasmine Trinca) per avere giustizia e ristabilire la verità sulla morte di Stefano.  

Il 14 novembre 2019, dopo dieci anni, la Corte d'Assise d'Appello di Roma ha condannato a 12 anni per omicidio preterintenzionale due carabinieri.  

La sceneggiatura si basa sui racconti dei familiari e sugli atti dell’inchiesta. Il film ha ottenuto numerosi riconoscimenti, ad Alessio Cremonini è stato assegnato il David di Donatello 2019 come miglior regista esordiente mentre Alessandro Borghi e Jasmine Trinca sono stati premiati rispettivamente come miglior attore protagonista e migliore attrice non protagonista.

Seguici