Un documentario racconta la storia di Lady Diana

Il 31 agosto, giorno della sua scomparsa, su Raiuno viene ricostruita la vita della principessa triste, una delle icone del XX secolo

Lady Diana  Credit: © Getty
31 Agosto 2021 alle 09:00

Siamo nel 1997, è la notte tra il 30 e il 31 agosto. Lady Diana Spencer e il suo nuovo compagno Dodi Al-Fayed escono dell’Hotel Ritz di Parigi. Come le è sempre successo nella vita, è assediata dai paparazzi. La loro Mercedes corre per le vie della città, ma attorno a mezzanotte finisce per schiantarsi contro il 13° pilone del tunnel sotto il
Pont de l’Alma. Dodi e l’autista muoiono subito. Due ore dopo anche Lady D viene dichiarata morta. Se ne andò così quella che fu chiamata la “principessa triste”.

Oggi, a 24 anni di distanza, Diana rimane una delle più potenti icone del XX secolo. E a lei è dedicato il documentario “D. Time - Il tempo di Lady Diana”, in onda su Rai1 il 31 agosto in prima serata. Grazie alle immagini di repertorio e a interviste inedite, vengono ricostruiti i tre decenni (fine Anni 70, 80 e 90) in cui Diana segnò la vita e la storia del Regno Unito, ma non solo.

Quarta figlia del conte Spencer, era la sorella minore di Lady Sarah, che nel 1977 frequentava il principe Carlo. Dopo aver “rotto” con Sarah, l’erede al trono rimase colpito dai modi di Diana e dalla sua forza trascinante. I due ebbero alcuni incontri e si fidanzarono nel febbraio del 1981, per sposarsi in pompa magna il 29 luglio dello stesso anno. Un matrimonio all’apparenza da favola, da cui nacquero due figli (William ed Henry), ma dietro la facciata la crisi era già annunciata. L’amore segreto di Carlo per Camilla Parker-Bowles, le reazioni di Diana, fra tradimenti, disturbi alimentari e fughe, finirono per distruggere la coppia, che divorziò ufficialmente nel 1996. Per Lady D sarebbe poi arrivato finalmente un grande amore, quello per Dodi. Spezzato in una notte d’agosto...

Seguici