Home TvNews e AnticipazioniA “Verissimo” Alessia Marcuzzi presenta la nuova “Isola”

A “Verissimo” Alessia Marcuzzi presenta la nuova “Isola”

Ospiti di Silvia Toffanin anche Cesara Buonamici del TG5, Pupo e Mariano di Vaio

Foto: Alessia Marcuzzi  - Credit: © Mediaset

28 Gennaio 2017 | 11:05 di Daniele Ceccherini

Sarà ospite di Silvia Toffanin a Verissimo, sabato 28 gennaio (16.30, Canale 5), Alessia Marcuzzi che parlerà della sua prossima conduzione de L'Isola dei famosi e svelerà chicche e curiosità sul reality più estremo della tv, in partenza su Canale 5 il prossimo 30 gennaio.

Gli altri ospiti sono Cesara Buonamici, uno dei volti più amati del TG5 dove lavora da 25 anni, e, per la prima volta al talk show di Canale 5, Pupo e il fenomeno social Mariano di Vaio.

Infine, per il consueto spazio riservato a Il Segreto, saranno per la prima volta insieme in studio Mariana (Carlota Barò) e Nicolas (Alejandro Sanchez).

In particolare a Verissimo, Alessia Marcuzzi torna a parlare del ruolo di Stefano Bettarini come inviato. L'ex calciatore, proprio al talk show, aveva confidato a Silvia Toffanin le ragioni per le quali Alessia nutriva dei dubbi sul suo ruolo di inviato, dichiarando: «Le perplessità di Alessia io le ho capite subito e le ho condivise. Per lei l'edizione dello scorso anno è stata piuttosto impegnativa, perché avere come naufraga Simona, che è stata per tanti anni l'emblema dell'Isola, è comunque una pressione per chi lo conduce. In questa edizione non voleva riavere qualcosa che riconducesse a Simona e quindi, in questo caso, io che sono l'ex marito».

Diversa la versione di Alessia Marcuzzi che confida: «Non è esattamente così. All'inizio non volevo Stefano, perché non mi sono piaciute le esternazioni fatte al Grande Fratello Vip. Il fatto che avesse parlato in maniera così leggera di tutte le donne con cui era stato mi aveva dato fastidio come donna. Forse - prosegue la conduttrice - in trasmissione Stefano ha detto così perché quando ci siamo incontrati ha percepito dalle mie parole il mio disagio, il fatto di non voler entrare nelle sue dinamiche famigliari, perché non sono cose piacevoli e lo capisco, soprattutto nel caso di Simona». E aggiunge: «Poi, però è finita bene. Sono contenta che ci sia, spero solo che non faccia guai. Possiamo chiamarlo SpyBetta».

E su Simona Ventura, la conduttrice precisa: «L'anno scorso quando mi hanno proposto la sua presenza ho detto subito sì, perché era una bomba». E conclude: «Io sono generosa, ma devo dire che gli altri non lo sono sempre con me, l'ho notato in alcune interviste, ma va bene così. Le energia positive tornano tutte».